Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Buchi neri mangiastelle

Messaggio  Annali il Mar Giu 28, 2016 3:47 pm

A cinque anni di distanza l’enorme buco nero che si era mangiato una stella il 28 marzo 2011 è tornato alla ribalta. Swift J1644+57, questo il suo nome, è stato il primo esempio chiaro ed evidente di quello che succede quando una stella si avvicina pericolosamente a un buco nero supermassiccio, con una massa di circa un milione di volte quella del nostro Sole, simile a quello del centro della nostra Via Lattea.
Avviene che molto prima che la stella raggiunga la distanza di non ritorno comincia a sentire la tremenda forza di marea del buco nero. La stella si allunga, quindi dilaniata si spacca,  metà della sua massa è spinta lontano, mentre l’altra metà compie il resto del viaggio risucchiata dal profondo buco nero. È una quantità immensa di energia che entra in gioco, con una parte  convertita in luce. 
La luce prodotta da questo getto è quanto visto cinque anni fa, grazie al telescopio spaziale Swift.

Un nuovo articolo pubblicato sulla rivista Nature ha individuato in quella emissione X una componente legata alla presenza di ferro. Il ritardo dei segnali legati all’emissione degli atomi di ferro è dovuto al tempo che impiega la radiazione a percorrere lo spazio tra la sorgente di raggi X e la regione interna del disco di accrescimento, dove viene riflessa.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La nebulosa Eta Carinae

Messaggio  Annali il Mer Giu 22, 2016 7:40 pm

La parte centrale della nebulosa Eta Carinae, NGC 3372, conosciuta anche come la Key hole Nebula, nella costellazione di Carina. Questa luminosa, nebulosa gassosa circonda la stella variabile peculiare Eta Carinae, con sovrastante nubi di materiale scuro.
La nebulosa si trova  a 9.000 anni luce dalla Terra, visibile nell’emisfero australe. Circonda diversi ammassi aperti con un’attiva formazione di nuove stelle blu, giovani e calde.
    

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Il ragno Rosso

Messaggio  Annali il Lun Giu 20, 2016 4:29 pm

La nebulosa “Ragno Rosso”, in catalogo NGC 6537, è una planetaria in vicinanza del cuore della Via Lattea, nella costellazione del Sagittario alla distanza variamente stimata da 1.900 a 3.000 e più, anni luce.
La nebulosa si presenta formata da due lobi contrapposti fra loro, forse dovuto alla presenza di una stella compagna della nana bianca centrale, il rimanente nucleo della stella da cui originata la nebulosa.
La nana bianca produce un vento caldo e potente che soffiando alla velocità di 300 km al secondo genera onde d’urto supersonici alte fino a 100 miliardi di chilometri. Sono questi venti che danno la forma di “ragno” alla nebulosa, con strutture lobate complessamente increspate.      
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Viaggiando attraverso lo spazio

Messaggio  Annali il Sab Giu 18, 2016 2:35 am

Stella dopo stella, costellazione dopo costellazione, zigzagando fra le comete o prendendole per la coda...
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Ring Nebula WR 134

Messaggio  Annali il Mer Giu 15, 2016 5:35 pm

WR 134 Ring Nebula è una nebulosa ad anello di gas e polveri di più di 50 anni luce, che si trova a circa 6.000 anni luce dalla Terra nella costellazione settentrionale del Cigno (Swan).
L'immagine mette in evidenza il bordo luminoso della nebulosa anulare tracciata dal bagliore di idrogeno ionizzato e ossigeno gassoso.
Incorporata in nubi interstellari della regione di gas e polvere, gli archi luminosi sono sezioni di bolle o gusci di materiale spazzate dal vento dalla stella Wolf-Rayet (WR 134) la stella più luminosa vicino al centro della cornice.
WR 134 è 18.58 volte più grande del nostro Sole, una luminosità di 400.000  maggiore e una temperatura di circa 63.100 gradi Kelvin. Si trova tra  la nebulosa Tulip (Sharpless 101) e la nebulosa NGC 6888 (Crescent o Sharpless 105, prodotte anch’esse da una stella WR, la WR 136.

  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Gli aloni delle galassie

Messaggio  Annali il Ven Giu 10, 2016 6:34 pm

Una galassia osservata di taglio al centro dell’alone radio prodotto dalle particelle che si muovono nel campo magnetico ad alta velocità.
L’area più grande è una singola immagine formata dagli aloni di galassie differenti, come sono state osservate dal Very Large Array.
Nel centro la galassia mostrata in luce visibile dal telescopio spaziale Hubble è NGC 5775, dove è riconoscibile nell’immagine ottica solamente la regione di formazione stellare della sua parte più interna, mentre le zone esterne si estendono orizzontalmente nell’alone radio. 
   

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Pioggia cosmica sul buco nero

Messaggio  Annali il Ven Giu 10, 2016 1:33 am

Un’equipe internazionale di astronomi ha assistito, usando il telescopio ALMA (Atacama Large Millimeter Array), a una pioggia cosmica prodotta da un gruppo di enormi nubi di gas intergalattico che cade sul buco nero supermassiccio, al centro di una brillante galassia a un miliardo di anni luce dalla Terra. Si trova nell’ammasso Abell 2597, formato da circa 50 galassie.
È una prima prova diretta dell'incremento da nubi dense e fredde presunto come alimento dei buchi neri.
         

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Scontri galattici - Arp 220

Messaggio  Annali il Lun Giu 06, 2016 12:24 am

Arp 220 è il risultato di una collisione tra due galassie ancora ora in fase di fusione, a circa 250 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione settentrionale del Serpente.
Si sta allontanando da noi a circa 5.434 chilometri il secondo.
Il tragico risultato della collisione rende impossibile vedere l’aspetto originale delle due galassie che si sono combinate per formare Arp 220.
Arp 220 ha un nucleo attivo galattico (AGN) al suo interno, una regione compatta al centro di una galassia che ha una luminosità superiore al normale.
Nella parte centrale di Arp 220 vi sono più di 200 enormi ammassi stellari, il più massiccio dei quali contiene materiale sufficiente per uguagliare circa 10 milioni di soli.
La galassia continuerà a produrre ammassi stellari fino a quando non esaurirà tutto il gas, che accadrà, al ritmo attuale, in circa 40 milioni di anni. Lo scoppio frenetico di formazione stellare in Arp 220 sta accadendo in una regione molto piccola, circa 5.000 anni luce, dove il gas e la polvere è molto denso, più di quanto ve ne sia in tutta la Via Lattea.
Lo starburst è stato alimentato dalla collisione tra le due galassie iniziato circa 700 milioni di anni fa. Gli effetti della fusione si sono estesi nel corso di centinaia di milioni di anni.
Immagine  dai dati di Hubble.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Nebulosa a riflessione M78

Messaggio  Annali il Gio Giu 02, 2016 6:57 pm

M78 (noto anche come NGC 2068) è una nebulosa a riflessione estesa per circa 4 anni luce nella costellazione di Orione, a circa 1.600 anni luce di distanza vicino al nord della cintura di Orione.
È la più luminosa nebulosa a riflessione diffusa all'interno della nube molecolare Orion B (LDN 1630), con le due stelle supergiganti luminose, HD 38563A e HD 38563B, illuminanti di luce riflessa M78.
La nebulosa contiene circa 45 stelle variabili, più, stelle ancora in via di formazione, e circa 17 oggetti di Herbig-Haro, presumibilmente getti espulsi dalle stelle appena formate. 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Sab Mag 21, 2016 9:22 pm

NGC 3521 (Bubble Galaxy) è una galassia a spirale di circa 50.000 anni luce situata nella costellazione del Leone, a soli 26,2 milioni di anni luce distante dalla Terra. Si sta allontanando da noi a circa 801 chilometri al secondo.
Le sue molteplici braccia a spirale sono alquanto irregolari, aspetto tipico delle cosiddette galassie a spirali flocculanti, con “soffici” braccia a spirali discontinue.
NGC 3521 ha un nucleo massiccio, compatto e luminoso, pieno di stelle, con corsie di polvere scure, aree rosa d’intensa formazione stellare e gruppi di giovani stelle blu nelle lunghe braccia, lontane dal nucleo. Le stelle rosse, più vecchie, sono concentrate nella zona del centro.
Immagine da Hubble Space telescope





Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Gio Mag 19, 2016 5:06 pm

BD+303639 è una giovane nebulosa planetaria che brilla alla luce dell’idrogeno a circa 10.000 anni luce di distanza dalla Terra in direzione della costellazione del Cigno.
Appena 2 milioni fa era una stella simile al nostro Sole, ma da allora si è evoluta, dapprima in una gigante rossa, poi rapidamente nella nebulosa planetaria che appare oggi, un enorme guscio, molte volte più grande del nostro sistema solare..
L'anello luminoso attorno alla stella centrale proviene dalle emissioni di idrogeno nel materiale espulso durante la fase di gigante rossa, riscaldato dalla stella. L’anello esterno è più povero d’idrogeno molecolare, non ancora spezzato dalle radiazioni ultraviolette dalla stella.
Immagine presa dal telescopio Gemini Nord sul Mauna Kea.
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Hockey Stick Galaxy

Messaggio  Annali il Gio Mag 12, 2016 11:24 pm

NGC 4656, conosciuta anche informalmente come "Hockey stick Galaxy” è una galassia a spirale bordo-on distorta. La sua particolare forma è dovuta a una recente interazione gravitazionale con la galassia nana NGC 4631, l’oggetto debole visibile nell’angolo in alto a sinistra, alla fine del lungo “bastone da hockey”.
L'immagine è stata ottenuta con la vista a grande campo della telecamera Mosaico sul telescopio di 4 metri Mayall a Kitt Peak National Observatory.

 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Mer Mag 11, 2016 11:59 am

NGC 1788 è una nebulosa a riflessione con un inconsueto centro bianco bluastro, originato dalla stella blu “HD 293815”. La nebulosa è circondata da un anello rosso incandescente di gas idrogeno, eccitato dalla radiazione stellare. All’interno si trovano stelle con “solo” un milione di anni di età, molto giovani rispetto alla maggior parte delle altre componenti.
Fa parte delle nebulose del Complesso di Orione, al confine fra le costellazioni di Orione ed Eridano, distante circa 1470 anni luce.
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

HDW 3

Messaggio  Annali il Sab Mag 07, 2016 1:56 am

Hartl-Dengel-Weinberger 3 (HDW 3) è una grande e antica nebulosa planetaria, nella costellazione di Perseo. La sua particolare, spettacolare forma è il risultato della collisione con il gas interstellare circostante mentre si muove attraverso la galassia. La stella che ha prodotto la nebulosa è la debole blu sotto e a destra della stella più luminosa vicino al centro.
L’immagine ripresa da Kitt Peak National Observatory.





Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Galassia Compasso

Messaggio  Annali il Ven Mag 06, 2016 3:31 pm

Una bella immagine della Galassia del Compasso (PGC50779) distante 13 milioni di anni luce, nella costellazione meridionale Circinus (Compasso). Presenta una notevole luminosità apparente, nonostante fortemente oscurata dalle polveri del piano galattico.
È indicata quale galassia di Seyfert tipo 2, una classe di spirali contenenti un massiccio buco nero al centro. La maggior parte del gas contenuto nel disco si concentra in due anelli: uno con un diametro di 1,300 anni luce, il secondo di 260, esteso molto oltre il piano del disco galattico. In entrambi gli anelli, ricchi di polvere e di gas, sono in rapida formazione nuove stelle. 
Immagine ripresa da Hubble telescopio spaziale nell’aprile 1999 con la Wide Field Planetary Camera 2.





Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La "Stella Imbuto"

Messaggio  Annali il Gio Mag 05, 2016 2:27 pm

Sh2-126, “The Star Funnel”. Informalmente conosciuta come la “stella imbuto”, è una nebulosa a emissione visibile nella costellazione della Lucertola. Questa nebulosa oscura dal colore giallastro è illuminata da diverse stelle luminose nelle vicinanze. L'imbuto è inserito in una più ampia nebulosa di gas d’idrogeno caldo rosso incandescente.
Sh 2126 è il filamento nebuloso più brillante del complesso di nubi disperse, parti di un’associazione di stelle OB posta a 1200 anni luce di distanza. La fonte della ionizzazione dei suoi gas è l’intensa radiazione ultravioletta della stella 10 Lacertae, l’astro dominante dell’associazione di cui fa parte.
Immagine da Kitt Peak National Observatory.
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

"Spanish Dancer Galaxy"

Messaggio  Annali il Dom Mag 01, 2016 11:03 pm

La galassia a spirale NGC 1566, ("Spanish Dancer”galaxy) si trova distante da noi circa 40 milioni di anni luce nella costellazione del Dorado, e fa parte del cosiddetto Gruppo Dorado, una concentrazione di galassie a spirale ed ellittiche.
NGC 1566 è una galassia a spirale intermedia, al centro non vi è una regione ben definita a forma di barra, ma il luminoso nucleo centrale indica la sua appartenenza alle cosiddette galassie di Seyfert, la seconda più luminosa galassia di Seyfert tra quelle conosciute. Gli spettri di questi nuclei mostrano caratteristiche righe di emissione eccitate da gas ad alta ionizzazione, emettono forti raffiche di radiazioni e potenzialmente possono ospitare buchi neri  supermassicci al centro.
La struttura è chiaramente visibile dalla fotografia scattata grazie al telescopio spaziale Hubble.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Un delfino nello spazio...

Messaggio  Annali il Gio Apr 28, 2016 4:44 pm

Sharpless 188 (SH2-188, Simeis 22 o il Dolphin Nebula) è una nebulosa planetaria a circa 850 anni luce dalla Terra nella costellazione settentrionale di Cassiopea.
Il gas in espansione da SH2-188 ha una forma quasi circolare ma molto più luminosa in basso a sinistra a causa del rapido movimento della stella centrale, di circa 125 km/s, creando un ampio arco nel mezzo interstellare circostante. SH2-188 è considerato uno dei migliori esempi di interazione tra una nebulosa planetaria con il mezzo interstellare.
L’immagine da Kitt Peak National Observatory.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Una gallassia in frenetico agitarsi

Messaggio  Annali il Gio Apr 28, 2016 4:39 pm

 
Una luminosissima immagine di DEM L 159, una nebulosa a emissione distante 170.000 anni luce nella Grande Nube  di Magellano. Due grappoli di calde stelle la cingono uno in alto a sinistra (KMHK 840) e l’altro in basso a destra (KMHK 831). 




Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La stella che passò sulla testa dei nostri progenitori

Messaggio  Annali il Dom Apr 24, 2016 10:10 pm

La cosiddetta stella di “Scholz”, scoperta qualche anno fa da un gruppo di astronomi, sembra abbia sorvolato a una distanza inferiore all’anno luce il Sistema Solare ai tempi dei nostri antenati preistorici, 70.000 anni fa, a una distanza ravvicinata della Terra, come mai nessun’altra stella aveva mai fatto.
È passata attraverso la nube di Oort, un grande serbatoio di comete posto al confine estremo del sistema solare.
Si trattava di una piccola stella nana rossa che ora si trova a 20 anni luce di distanza da noi.

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La Tarantola

Messaggio  Annali il Gio Apr 21, 2016 1:53 pm

La Nebulosa Tarantola nota anche come 30 Doradus, nella Grande Nube di Magellano alla distanza di 160.000 anni luce, è la più vasta regione di formazione stellare nel Gruppo Locale.
Vista nel vicino infrarosso la polvere stellare è molto più trasparente che nel visuale, e quindi rende possibile vedere nella nebulosa i filamenti più densi che la fanno somigliante a una tarantola. Nel suo centro è chiaramente visibile l’ammasso stellare R 136, che illumina l’intero complesso della nebulosa, e grazie all’energia che irradia ne provoca l’emissione determinando in gran parte anche la sua dinamica.
Nella Nebulosa Tarantola ha avuto luogo un'esplosione di supernova la cui luce è giunta a noi nel 1987, la supernova SN 1987a.
Ripresa dal telescopio Spaziale Spitzer.
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La Nebulosa Chitarra

Messaggio  Annali il Dom Apr 17, 2016 10:41 pm

La Guitar Nebula è prodotta da una stella di neutroni denominata B2224 + 65, che viaggia all’incredibile velocità di circa 1600 km / sec, o 1000 miglia il secondo! La stella dietro di sé lascia una "scia" nel mezzo interstellare, interpretabile, vista nello spazio, in modo fantastico quale oggetto a forma di chitarra.
Si trova a circa 6.500 anni luce di distanza nella costellazione di Cefeo.

Imaginee Archivio Chandra.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Galassie primordiali

Messaggio  Annali il Mer Apr 06, 2016 12:20 pm

NGC 4449 è una galassia irregolare nella costellazione “Cani da Caccia”, a 12,5 milioni di anni luce da noi. Appartiene all’ammasso del Gruppo Locale che ospita la nostra Via Lattea e la vicina M31 in Andromeda.
La sua caratteristica principale, tipica delle galassie di prima generazione, è l’elevatissimo tasso di formazione stellare e la caotica struttura dovuta probabilmente all’azione di un buco nero supermassiccio presente nel suo nucleo, oltre all’azione delle forze mareali scatenate dall’inglobamento di galassie minori.
È circondata da un eccezionale alone esteso per 300.000 anni luce nel quale s’intravvedono diverse popolazioni stellari. Di grande interesse è la nebulosità che s’intravvede giù in basso, a destra nell’immagine. Si tratta di una galassia nana scoperta di recente denominata NGC 4449B, e da come appare sembra enormemente “stirata” dall’influenza gravitazionale di NGC 4449, nei pressi della quale sarebbe transitata milioni di anni fa, tanto considerevole da farla diventare la galassia nana più lunga del Gruppo Locale, destinata a dissolversi lentamente nel tempo.

 
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Nebulosa Tulipano

Messaggio  Annali il Gio Mar 24, 2016 11:33 pm

Il Tulip Nebula (Sh2-101 o Cygnus Stella Cloud) è una nebulosa a emissione luminosa situata a circa 6.000 anni luce di distanza nella costellazione del Cigno. La stella che eccita la zona è HDE 227.018.
È stata elencata dall’astronomo Stewart Sharpless nel suo catalogo di 1959 nebulose con il nome Tulip Nebulosa perché ripresa fotograficamente ricorda vagamente il contorno di un tulipano.
Nel campo visto da Terra, si trova in prossimità di Cygnus X-1, un sistema binario dei più brillanti e fonte di raggi X nel nostro cielo. (visto sul lato destro del tulipano).
Negli anni la posizione di questa sorgente di raggi X è stata più accuratamente determinata, trovata molto vicino alla posizione di una stella di magnitudo 9 chiamata HD 226868. Questa stella è una grande supergigante blu, e la sua compagna - più compatta dei due oggetti del sistema - si ritiene essere tra 20 e 35 masse solari. Poiché la grande massa possibile di una stella di neutroni non può superare le tre masse solari, l'oggetto compatto che è invisibile, è quasi certamente un buco nero. Questi due oggetti condividono una periodicità orbitale di 5,6 giorni.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

La Nebulosa Sud del Granchio

Messaggio  Annali il Mar Mar 22, 2016 12:25 am

La “Southern Nebulosa del Granchio” (He2-104) è una nebulosa planetaria bipolare che si trova a circa 7.000 anni luce di distanza nella costellazione meridionale del Centauro. Si sta avvicinando a noi a 143,6 chilometri al secondo.
È soprannominata la "Southern Crab Nebula", perché vista dalla Terra, la sua forma è vagamente somigliante a quella di un granchio e detta del “sud”per distinguerla e non confonderla con quella della Nebulosa del Granchio, situata verso il nord del cielo.
Una piccola, luminosa nebulosa interna è visibile al centro di quella più grande, insieme a una coppia di stelle molto vecchie, non in vista nell’immagine perché sepolte dal tanto bagliore emanato. Ciascuna stella ha una massa pari a quella del Sole, una delle quali è una gigante rossa che sta esaurendo il suo combustibile nucleare e spargendo gli strati esterni con potente vento stellare. La sua compagna è una nana bianca, molto distante, tanto che per orbitare insieme potrebbe richiedere almeno un centinaio di anni.
Questa immagine è stata scattata nel maggio 1999 con la Wide Field Planetary Camera 2 a bordo del telescopio spaziale Hubble, cogliendo la luce di azoto eccitato dall’intensa radiazione della nana bianca.

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 10:45 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum