UN MAGICO CASSETTO
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Agosto 2020
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Religioni - Dal sacro al profano

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Dom Mag 17, 2020 11:51 pm

spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Sab Mag 16, 2020 5:23 pm

Conversazione con Dio.
Io: Ehi Dio!
Dio: Ciao...
Io: Sto cadendo a pezzi. Puoi rimettermi insieme?
Dio: Preferirei no.
Io: Perché?!
Dio: Perché tu non sei un puzzle.
Io: E tutti i pezzi della mia vita che stanno cadendo a terra?
Dio: Lasciali stare lì per un po’. Sono caduti per un motivo. Prenditi un po’ di tempo e decidi se hai bisogno di qualcuno di quei pezzi.
Io: Tu non capisci! Mi sto rompendo!
Dio: No! Tu non capisci! Stai attraversando un varco. Ciò che senti sono solo dolori del tuo crescere. Stai perdendo le cose e le persone della tua vita che ti trattengono. Non stai cadendo a pezzi. Stai caden-do al tuo posto. Rilassati. Fai dei respiri profondi e lascia che quelle cose di cui non hai più bisogno cadano lontano da te. Smettila di tenere i pezzi che non ti stanno più bene. Lasciali cadere. Lasciali andare.
Io: Una volta iniziato a farlo, cosa resterà di me?
Dio: Solo i pezzi migliori di te.
Io: Ho paura di cambiare.
Dio: Continuo a dirtelo: NON STAI CAMBIANDO!! STAI DIVENTANDO!!
Io: Diventando chi?
Dio: Diventando ciò per cui ti ho creato! Una persona di luce, amore, generosità, speranza, coraggio, gioia, misericordia, grazia e compassione. Ti ho fatto per qualcosa di più dei pezzi esteriori con cui hai deciso di adornarti e a cui ti aggrappi con tanta avidità e paura. Lascia che queste cose cadano lontano da te. Io ti amo! Non cambiare!... Diventa! Diventa! Diventa ciò per cui ti ho fatto. Continuerò a dirtelo finché non te lo ricorderai.
Io: Ecco... un altro pezzo.
Dio: Sì. Lascia stare.
Io: Allora... io non sono rotto?
Dio: Certo che no! Tu sei come l’alba. È un nuovo giorno. Diventa!!!
(Autore sconosciuto)
spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Dom Mag 10, 2020 11:37 pm

spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Gio Apr 02, 2020 7:49 am

  Religioni - Dal sacro al profano  233px-10

Francesco da Paola

religioso italiano

Ricorrenza: 2 aprile

Venerato dalla Chiesa cattolica

Beatificazione Da papa Leone X il 28 luglio 1513
Canonizzazione
Da papa Leone X il 1º maggio 1519 Santuario principale
Santuario di san Francesco a Paola

Attributi Bastone, mantello, libro della regola
Patrono di Calabria, Sicilia,
Regno delle Due Sicilie; naviganti, bagnini di salvataggio, gente di mare e pescatori, è invocato contro gli incendi, la sterilità e le epidemie


Auguri a chi porta il suo nome e...invochiamolo con una preghiera, in questi tempi, avremmo bisogno del Suo aiuto e la Sua intercessione.
spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty I mostri Oannes e il Diluvio Universale...

Messaggio  Annali il Ven Mar 27, 2020 4:20 pm

Questo è il racconto del saggio babilonese Berossos, cronista e sacerdote di Baal, nella sua “Storia di Babilonia”, ancora più antica del Vecchio Testamento.
Narra di fatti accaduti in Mesopotamia, antecedenti al periodo del Diluvio Universale, tratti da antichi documenti sumero-babilonesi, dei quali in quanto sacerdote aveva accesso. Della storia oggi se ne ritrovano solamente frammenti in lingua greca, trasmessi da scrittori in epoca più tarda. I testi parlano di dei mostri Oannes, creature per metà uomo e per metà pesce,  arrivati sulla terra fra il Tigri e l’Eufrate, introducendo in Mesopotamia i rudimenti di quella che sarebbe divenuta una delle più grandi culture del passato.
 

Gli scritti di Berossos raccontano del diluvio universale e del primo uomo, antesignano di Noè, scelto per salvare il genere umano dal’estinzione, al quale fu ordinato di costruire un’imbarcazione e di caricarci la famiglia e gli animali del cielo e della terra. Ricevette anche l’ordine di mettere in salvo le tre Tavole degli dei,  nascondendole in posto sicuro fino alla fine del diluvio. Le tavole racchiudevano la sintesi degli insegnamenti dei divini Oannes, l’intera Conoscenza umana. Senza di esse, il mondo dopo il diluvio sarebbe stato condannato a vivere nel’ignoranza e nella barbarie.


  Religioni - Dal sacro al profano  8bd6973fd8459ec34a2a77e1ff8ff84e
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Sab Mar 07, 2020 7:27 pm

I 40 martiri verranno ricordati il 9 di marzo in occidente e il 10 di marzo nell' oriente.
dalle mie parti per ricordarli si cucinano in casa 40 "sfintisori" o " mucenici" fatti di massa di pane, passati poi nel miele e noci trittati con zucchero. Si portano in chiesa per essere benedetti poi regalati per le anime dei 40 santi.
hanno la forma di 8 o dell'infinito che tra altro asomigliano al corpo umano.
spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  spitfire il Sab Mar 07, 2020 7:21 pm

I Quaranta martiri di Sebaste o Santi Quaranta (in greco Katharevousa: Ἃγιοι Τεσσεράκοντα, demotico Άγιοι Σαράντα) sono dei santi cristiani.

  Religioni - Dal sacro al profano  220px-11

Un miniatura dall'evangeliario siriaco, creato nel 1220 ca., presso Mosul che mostra una visibile influenza mongolo-musulmana.

Secondo Basilio, i quaranta soldati, seppure non aventi lo stesso legame di sangue, ma comunque accomunati dalla loro appartenenza alla XII Legione Fulminata, di stanza a Melitene, vennero arrestati per la loro fede cristiana. Nonostante l'invito all'abiura, i soldati sostennero la loro fede; vennero quindi condannati dal prefetto ad essere esposti nudi su uno stagno ghiacciato nelle vicinanze di Sebaste, durante una notte invernale. L'unico dei confessori a non reggere fu Melezio, il quale, dopo aver abbandonato i suoi compagni, trovò rifugio nei bagni caldi, ma a causa dello sbalzo di temperatura morì sul colpo.

I loro nomi:
Aezio, Eutichio, Cirione, Teofilo, Sisinnio, Smaragdo, Candido, Aggia, Gaio, Cudione, Eraclio, Giovanni, Filottemone, Gorgonio, Cirillo, Severiano, Teodulo, Nicallo, Flavio, Xantio, Valerio, Esichio, Eunoico, Domiziano, Domno, Eliano, Leonzio detto Teoctisto, Valente, Acacio, Alessandro, Vicrazio detto Vibiano, Prisco, Sacerdote, Ecdicio, Atanasio, Lisimaco, Claudio, Ile, Melitone ed Eutico o Aglaio
spitfire
spitfire

Messaggi : 1437
Data d'iscrizione : 24.09.17

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Bhagavad Gita e Avatar...

Messaggio  Annali il Ven Gen 17, 2020 8:34 pm

Testi sacri fondamentali nella genesi dell’induismo sono i due grandi poemi Ramayana e Mahabharata.
Il Ramayana si ritiene sia stato scritto tra il 200 a.c. e il 200 d.C, mentre il Mahabharata tra il 400 a.C. e il 300 d.C.
Sono scritti di grande complessità, che contengono leggende, filosofie, miti e credenze, narrate ampiamente mescolate.
Il Mahabharata è il poema epico più lungo della storia, consta di circa 100.000 versi e contiene un’opera essenziale per comprendere la religione indù e la figura dell’avatar. È la Bhagavad Gita, che narra la relazione di scontro prima, e d’amicizia poi, tra il dio Krishna e il potente guerriero Arjuna.
Il dio è teso a convertire il guerriero, insegnandogli la forma adeguata di condurre una vita retta e religiosa, pertanto Krishna è una specie di salvatore per gli esseri umani, rappresentati dal discepolo Arjuna.
Nel testo spiega che egli è un Avatar, parola che significa “discesa” o incarnazione.
L’avatar pertanto, è la forma fisica adottata da un dio per discendere nel mondo e ristabilire l’ordine.
Per la credenza indù, in questo momento il mondo sta vivendo un’era oscura, conosciuta come Kali Yuga, iniziata, secondo la credenza, nel 3012 a.C.
In questa epoca in preda al caos, tornerà a incarnarsi sulla terra il decimo avatar, che infliggerà grandi castighi all’umanità, terminando tuttavia il tempo del Kali Yuga e instaurando una nuova età dell’oro, dove prevarranno gli ideali spirituali di giustizia.
  Religioni - Dal sacro al profano  Seetha-rama-kalyanama
  Religioni - Dal sacro al profano  Il_570xN.1056440923_21lq
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Filosofie orientali

Messaggio  Annali il Lun Nov 04, 2019 12:45 am

Il Taoismo
Il fondatore del Taoismo fu un filosofo dell'antica Cina, chiamato Lao-Tzu, soprannome dal significato di “vecchio maestro”. Visse nel sesto secolo a.C. ed era più vecchio di Confucio, il quale, conoscendolo, rimase colpito dalla sua saggezza.
Lasciò l’incarico di storiografo negli archivi imperiali quando si accorse che la corte cominciava a dare segni di decadenza, quindi se ne andò dopo aver scritto un libro in cui esponeva le sue dottrine. Il libro, dal titolo “Tao Te ching” inizia con la descrizione del Tao, parola  che propriamente significa “via”, un modo di comportarsi. Indica ciò che consente alle cose di essere ciò che sono: tutte le cose esistono nel Tao e il Tao è presente in tutte le cose, tutto è armonico finché le cose avvengono naturalmente e nulla turba l’equilibrio cosmico.  La vita è vissuta al meglio quando l’uomo si trova in armonia con tutto l’universo e la sua azione è l’azione dell’universo che fluisce attraverso lui.
  Religioni - Dal sacro al profano  Il-libro-del-tao-180x280

  Religioni - Dal sacro al profano  LaoTan7
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Possessioni ed esorcismi

Messaggio  Annali il Dom Ott 20, 2019 8:35 pm

Nell’Europa preindustriale, comportamenti anormali, o apparentemente tali, erano attribuiti all’azione di forze maligne non di rado preso a pretesto per indire persecuzioni e caccia alle streghe.
Un grande inquisitore fu Pierre de Lancre (1553- 1631) che nei Paesi Baschi martirizzò uomini e donne, convinto che quella terra fosse “una terra di mele”, dove le streghe mangiano quel frutto di trasgressione che portò Eva a disubbidire al comandamento di Dio.
Negli studi storici – religiosi, per possessione s’intende una particolare condizione, in cui la mente, lo spirito o l’essenza vitale di un essere umano è occupata da una realtà estranea,  la cui occupazione può determinare varie reazioni fisiologiche anche violente.
Prima che la possessione fosse riconosciuta solo come l’intervento del diavolo, il mondo occidentale aveva conosciuto anche forme di possessioni positive. Nella tradizione cristiana sono documentati, fin dai primi secoli della sua storia, casi d’invasamento del fedele da parte dello Spirito Santo, circostanza che presuppone un’uscita dal proprio corpo per intraprendere un viaggio dell’anima verso altri mondi celesti.
Spesso, stregoneria e possessione si sovrapponevano, con la differenza che la strega sceglieva di sua volontà di accostarsi al diavolo mentre la posseduta ne era la vittima. Tali distinzioni, non essendo sempre riconosciute e pur non esistendo alcuna autorità biblica a sostegno  di tali ipotesi, il trattato cattolico, il Malleus Maleficarum (Il Martello delle streghe) del XVII secolo, imponeva all’esorcista di chiedere al diavolo se la possessione fosse avvenuta per atto di stregoneria.
I primi accenni alla formazione di una vera liturgia per curare i posseduti si trovano sul finire del X secolo, che consiste, da parte dell’esorcista, all’ingiunzione al diavolo di uscire dal corpo dell’invasato. La forte carica magica del rito assume i caratteri simili a quelli degli sciamani delle culture primitive. Dopo aver ordinato agli spiriti maligni di uscire velocemente, l’esorcista deve elencare a una a una  le parti del corpo da   liberare.
Dalla testa ai piedi, senza dimenticare nessun tipo di liquido secreto.

  Religioni - Dal sacro al profano  Tentazioni_duccio-600x200


Ultima modifica di Annali il Ven Mar 27, 2020 2:27 pm, modificato 1 volta
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  Annali il Sab Dic 15, 2018 2:57 pm

La Bibbia raccontata in 15 minuti??? Perché no, eviteremo di annoiarci aggirando le lungaggini... Rolling Eyes

Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Il millenario Libro di Isaia

Messaggio  Annali il Ven Feb 09, 2018 9:34 pm

Uno dei sette originali Rotoli del Mar Morto scoperti a Qumran nel 1947 è il Grande Rotolo di Isaia, il meglio conservato e l’unico quasi completo. 
In 54 colonne sono contenuti i 66 capitoli considerati di alcuni millenni più antichi dei manoscritti della bibbia ebraica.  
Una delle più famose visioni tra quelle che compaiono nel libro di Isaia riguarda la pace che trasformerà il mondo alla fine dei giorni: "Batteranno le loro spade in vomeri e le loro lance in ganci da potatura, le nazioni non prenderanno la spada contro nazioni e non conosceranno mai più la guerra”.  
  Religioni - Dal sacro al profano  O-OMg9V-9maFcpG94OjV7ySG9LbVUNe9QqX1IMj4QSyBlf3dzBGhPe42MDBW6a87HNbODgwnnxJKiDnQc4YpA_iCqVpY30lpdX09Osnv9Gnf1qDOGC94MhK9nw
  Religioni - Dal sacro al profano  Dead1_2043539_674105


Ultima modifica di Annali il Ven Mar 27, 2020 2:20 pm, modificato 1 volta
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty I miracoli non sono mai finiti...

Messaggio  Annali il Mar Gen 23, 2018 11:13 pm

Papa Montini, (Paolo VI) sarà proclamato santo. Il miracolo compiuto è stato riconosciuto dalla commissione proposta per la canonizzazione e il vaticano ha esaminato e accolto il miracolo concernente la nascita di una bimba avvenuta la notte di Natale del 2014, sopravvissuta per alcuni mesi nel grembo materno dopo il distacco della placenta. La madre, su consiglio di un’amica molto devota a papa Paolo VI, si è a lui affidata in preghiera e la piccola è nata sana e cresce bene.
Ora dopo quasi tre anni di studio il Vaticano ha ufficialmente riconosciuto il miracolo per intercessione compiuto da Papa Paolo VI. 25 dicembre… Lo stesso giorno della nascita del bambino Gesù…

Da rimarcare che alla madre erano state praticate, per  qualche tempo, amnioinfusioni di soluzione fisiologica nel sacco amniotico al posto del naturale liquido in cui cresce un bambino, permettendo ai polmoni di svilupparsi. 
 
    Religioni - Dal sacro al profano  Montini_753654                                           
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  Annali il Lun Mar 27, 2017 6:06 pm

Mauro Biglino ci dice che leggere non basta, a proposito del Libro Biblico...se non ci soffermiamo a riflettere sui veri significati... Shocked Shocked Shocked  
 


Ultima modifica di Annali il Dom Lug 02, 2017 10:02 pm, modificato 1 volta
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty La Tavola di Smeraldo

Messaggio  Annali il Sab Mar 25, 2017 3:40 pm

Ermete Trismegisto: Come in Alto così in Basso
Erano trascorsi pochi anni dalla morte del Cristo quando Apollonio, filosofo greco, scese nei sotterranei della città anatolica di Tiana, la parte sud-orientale dell’odierna Turchia, in prossimità di un monumento dedicato alla mitica figura greco-egiziana di Ermete Trismegisto, dove, secondo un’iscrizione, nelle fondamenta di quel monumento erano custoditi i segreti della natura.
Durante la perlustrazione, Apollonio trovò una statua raffigurante Ermete con in mano una tavoletta di colore verde sulla quale era impressa la rivelazione delle essenze nascoste delle cose. A questa figura, considerata depositaria della parola e della sapienza divina, furono attribuiti scritti che presero perciò, il nome di ermetici. Uno di essi è la “Tavola di Smeraldo”, il cui contenuto fu ripreso nel “De secretis naturae”. Fu soprattutto quel testo, divulgato in Europa nel XII secolo, a far conoscere in occidente il contenuto della “Tavola di Smeraldo", sulla quale, secondo la leggenda, Ermete aveva inciso l’enigmatica iscrizione con la punta di un diamante. Nel volume si trovavano spiegati tutti i misteri sul creato, appresi da Apollonio.
Durante il Medioevo, il testo, nonostante la sua limitata diffusione divenne una delle fonti di riferimento per gli studiosi di esoterismo: chi era in grado di decrittarlo apprendeva i segreti divini ed entrava in possesso della capacità di incidere nella realtà materiale attraverso una tecnica di trasmutazione alchemica.   
 

Questo il testo: “ Una verità certa senza dubbio, l’alto proviene dal basso e il basso dall’alto, la realizzazione dei prodigi viene da una sola cosa con un unico procedimento… il sottile è più nobile del denso, con mitezza e decisione sale dalla terra al cielo e discende alla terra dal cielo, e in esso vi è la forza dell’alto e del basso, perché possiede la luce delle luci e perciò la tenebra fugge da esso, forza delle forze domina ogni cosa sottile, penetra in ogni cosa densa, secondo la creazione del macrocosmo si produce l’opera, e questo è onorifico e perciò sono chiamato Ermes tre volte saggio.”   
    Religioni - Dal sacro al profano  Hermes_mercurius_trismegistus_siena_cathedral
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  Annali il Dom Feb 05, 2017 12:06 am

M'è capitato di rileggere un'intervista fatta a Mauro Biglino, traduttore della Bibbia ebraica, la disamina che ne fa non mi stupisce più di tanto...Per molti versi penso trovi ragione, non per questo tutto quanto afferma si può o si "deve" prendere come oro colato... Un po' uscito dai binari, forse...  Cool.
Ma ascoltiamolo che comunque, ne parla con tanta convinzione che vuoi mai abbia ragione per tutto???
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Filosofie Orientali

Messaggio  Annali il Mar Set 27, 2016 2:12 am

Mantra Yoga - Gayatri Mantra 
La parola sanscrita gayatri è composta da due sillabe: “gai” che significa “cantare, o recitare cantando" e “trai”, che  significa “proteggere, liberare, salvare”. 
Quindi, letteralmente il mantra gayatri è un suono melodioso che ci protegge e ci libera.


Il Gayatri è una preghiera, o meglio un inno rivolto all’intelligenza universale, allo scopo di attivare nella propria vita il potere del discernimento e della lungimiranza. 
Infatti è stato sempre recitato all’alba, prima del sorgere del sole per simboleggiare appunto che la luce della saggezza entrando in noi disperde le tenebre dell’ignoranza.

                  Religioni - Dal sacro al profano  66671_10151243499306176_71519361_n

Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Ebraismo - la cabala

Messaggio  Annali il Ven Set 16, 2016 9:03 pm

La Cabala è un insegnamento di tipo esoterico, cioè solo per indiziati, trasmesso all’interno degli studiosi della Torah. Nata probabilmente in Europa in epoca medievale questa forma di misticismo è un’ulteriore interpretazione del testo biblico. Infatti, secondo la Cabala oltre il significato letterale simbolico e morale, nella Torah esiste un quarto livello d’interpretazione, quello segreto che può essere colto solo con la corretta chiave di lettura. La Cabala è dunque lo strumento che permette di accedere alla più profonda interpretazione dei testi sacri. 
Tutto si basa sul corretto calcolo (Sephirah) dei numeri presenti nel testo originale ebraico. Le Sephiroth (plurale di Sephirah) sono i diversi gradi attraverso i quali Dio agisce sul creato, sono 10 e la loro rappresentazione grafica corrisponde con l’albero della vita, in cui ogni Sephirah è collegata alle altre tramite 22 sentieri. Anche i nomi propri presenti nella Bibbia possono essere rappresentati da numeri aventi un significato cabalistico: infatti, anticamente in ebraico non esistevano segni grafici per indicare i numeri, ma ogni lettera aveva anche un valore numerico (meccanismo analogo presente anche nel nuovo testamento, nel Libro dell’Apocalisse). Uno strumento ulteriore di approfondimento riservato a persone con conoscenza della Torah e delle sue interpretazioni già molto avanzata.

         Religioni - Dal sacro al profano  Un-maestro-della-cabala-L-9UgCmg
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  Charade il Lun Ago 29, 2016 7:24 pm

Re: Ufologia e dintorni Messaggio eroil Ieri a 1:32 pm
Ma come non lo sai? In fondo al capannone c'è anche la marmotta che impacchetta la cioccolata prima della spedizione... Avevo già letto i post, ritenendoli non commentabili.
+
Sfere bianche nei nostri cieli? Annali Ieri a 12:41 pm
Giorni fa, leggendo nelle pagine di un nostro comune amico, Luca 76, "Di tutto un po'", ci trovo una notizia, che se non mi ha stupita più tanto conoscendo sia per lui normale prassi divulgativa, ciò che mi ha creato maggior sconcerto è vi sia stato chi lo ha supportato concedendo credito a immaginifiche rivelazioni...
Mi riesce difficile credere che in momenti di grave allerta in tutto il mondo per gli atti terroristici attuati, una intera flottiglia, in barba a radar e osservanza stretta su ogni fronte, possa svolazzare indisturbata sulle nostre teste... Sono, a dire dell'amico, i nostri "fratelli extraterrestri" che avvertono di futuri sconvolgimenti... e con grandissima tecnologia si mostrano a chi vogliono, eludendo qualsiasi schermo operante della nostra aviazione militare e civile...
http://www.intopic.it/forum/offtopic/153894/p782/#3251391
http://www.intopic.it/forum/offtopic/153894/p782/#3251425

Incommentabile lo è senz'altro , ma volendolo fare lo stesso , visto che è probabile che ci legge , forse a qualcosa potrebbe servire , se non a lui , almeno a tutto quel seguito che da lui si fa circuire :


Luca del 76 apparso qui e nell'Aec , ma rimasto come mentalità scientifica nel 76 ac o dc …
(Di stesso livello i suoi acritici supporter) …
Alle ns domande di carosello , purtroppo non ha risposto sottraendosi sempre sul più bello …
http://j-pheonix.forumattivo.it/t1000-luca-giorgio-antonio-e-marco


Anzi , dopo l'ennesima strambata che non concepirebbe neanche Jimi Hendrix sotto fumo, siamo stati “minacciati” da una loro sedicente segretaria , in quanto le ns legittime obbiezioni erano per loro e per il loro credo abbastanza scomode … Un po' sulla falsariga di quegli ambigui politici che scappano e fuggono sempre dalle domande per loro incastranti -


Ho perso tempo nel guardare quest'ennesimo video , dove innanzitutto non si capisce come al solito un granché, poi può essere tutto o di tutto , tranne che per finalità quello che s'inventa codest'uomo …
Della serie non so cos'è quindi sarà quello che penso io - Ahh ahh , un tanto al kilo , ottimo ed abbondante ! …


Ammesso che fosse quel che dice, senza dimostrazione alcuna , sempre in barba ovvio ai controlli militari , ma questi dispettosi fratelli extra-celesti , cosa aspettavano a dire con chiarezza : ocio al terremoto che avverrà il 24 agosto 2016 ore 03.36 in zona Amatrice e limitrofi come epicentro ! … Cioè , un minimo di chiara comunicazione stampa o che ne so un cablogramma o simili -
Invece issi giocano sempre a nascondino e chi li giustifica gioca a rimpiattino …
Ahh , per alcuni la fede è un inconsapevole malanno , ma per altri scaltri (video-predicatori) un lauto guadagno -
Charade
Charade
Admin/Mod

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 07.07.14

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty La Golden Rock di Myanmar (Birmania)

Messaggio  Annali il Sab Lug 16, 2016 5:16 pm

“La Roccia d’oro”, è tenuta in equilibrio, come racconta la leggenda, per un capello di Budda, in bilico su una montagna.
Circa 2.000 anni fa, sopra quella cima (altezza 1.100 metri) fu costruita una pagoda, dove ogni anno migliaia di persone si recano per attaccarvi una lamina d’oro,  sperando, in un po’ di fortuna da parte del Budda.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Filosofie orientali

Messaggio  Annali il Ven Lug 15, 2016 1:12 am

Il Tempio del Cao Dai – Tay Ninh Vietnam.
Nella hall d’ingresso spicca un murale raffigurante i firmatari della “Terza alleanza tra Dio e l’uomo”:
Il dottor Sun Yan-sen (1866-1925) statista cinese e leader rivoluzionario, il poeta vietnamita Nguyen Binh Khiem (1492- 1587), e il poeta francese Viktor Hugo (1802-1885).
La sala principale è divisa in nove sezioni con gradini che rappresentano i nove passi verso il cielo, ogni livello segnato da una coppia di colonne. I fedeli raggiungono un nuovo livello in base ai loro anni come seguaci Cao Dai. In fondo al santuario otto colonne di gesso intrecciate con i draghi multicolori sostengono una cupola che rappresenta il cielo. Sotto la cupola c’è un globo gigante forma di stella  blu, con l’occhio divino che punta su di esso.
La più grande delle sette sedie è riservata per il papa Cao Dai, una posizione rimasta vacante dal 1933. Le prossime tre sedie sono per i tre uomini responsabili dei libri di legge della religione. Le restanti sedie sono per i leader dei tre rami del Cao Daismo, rappresentati dai colori giallo, blu, rosso.
Vicino all'altare sono ritratti sei personaggi importanti per Cao Daismo: Sakyamuni (Siddhartha Gautama, il fondatore del buddismo), Ly Thai Bach, una fata dalla mitologia cinese, Khuong Tu Nha, un cinese santo, Laotse, il fondatore del Taoismo, Quan Cong, dio cinese della guerra e Quan Am, la Dea della Misericordia.
   Religioni - Dal sacro al profano  D0883c7a7d5a224b9f27d078cca166f0
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Filosofie Orientali

Messaggio  Annali il Mar Giu 21, 2016 1:02 am

La Meditazione Zen: Zazen
Secondo la tradizione, lo zazen era in origine la postura del Budda Shakyamuni, posizione con cui egli raggiunse la completa liberazione. La meditazione zen consiste  nel controllo della respirazione, della postura e  della mente. 
Zazen è un termine composto da za "da seduti" e zen parola giapponese che sta per contemplazione. Zazen è quindi la " meditazione da seduti" E' considerata come "Pratica dell'Illuminazione Silenziosa"
È la meditazione per il risveglio alla Vera Vita, per aiutare a superare i condizionamenti e attaccamenti che velano la realtà dell’esistenza umana. La parola Zazen, "seduti semplicemente", significa che ci sediamo in meditazione zazen  senza scopi e aspettative, senza nulla volere e pensare, senza l’idea di sedersi senza nulla volere e pensare. Il segreto e la difficoltà risiedono proprio in questa parola: semplicemente.
                   Religioni - Dal sacro al profano  1185531_26081342-higher-power-480
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Filosofie orientali

Messaggio  Annali il Dom Giu 12, 2016 11:35 pm

"Oṃ Maṇi Padme Hūṃ"  è il mantra del Buddha della Compassione e protettore di chi è in imminente pericolo, uno tra i più noti e diffusi mantra del Buddismo.
Letteralmente il mantra può essere tradotto in "Om il Gioiello nel Loto Hum".Ha  il potere di sviluppare la compassione, grande virtù contemplata dal Buddismo.
"Oṃ" invoca la Natura di Buddha, l’energia pura come cristallo del corpo, della parola e della mente del Buddha dal mondo di pace e gioia esterne ed interne nella vita.
 
"Mani" in sanscrito significa "Gioiello" ed esprime l’energia maschile che, se purificata in beatitudine, aiuta a raggiungere il Corpo illusorio, ossia la trasformazione del corpo sottile nel corpo puro e astrale della divinità, fino a diventare per purificazione il Corpo della forma di Buddha
 
 
"Padme" significa "loto" ed esprime l’energia femminile che, se purificata in pace, aiuta a raggiungere la chiara luce e infine il corpo di verità di un Buddha;
 
"Hūṃ" è la sillaba che riassume in sé ciò che che si è al presente e ciò che diventerà in futuro. Implica il ricevere senza chiedere e indica la capacità di essere qui e ora e al tempo stesso d’immaginarsi in uno stato di vuoto, la capacità di dissolversi dal mondo per entrare in contatto con lo spazio.
      Religioni - Dal sacro al profano  Ee97a6f5c4a4f1b4abc2dd93d28e3e50
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Religioni e filosofie orientali

Messaggio  Annali il Ven Giu 10, 2016 1:51 pm

L'Aum o Om, è la parola sacra per eccellenza, la Sillaba mistica. I Veda insegnano che è il mantra più sacro e rappresentativo della religione induista, considerato l'Uno che diventa molteplice. Rappresenta la vibrazione  originale,  manifestazione derivata al momento iniziale del Big Bang. 
E' il suono primordiale che insieme al Big Bang ha dato origine all'Universo,  interpretato come manifestazione stessa di questo suono. 
Secondo le scritture induiste, il mantra Aum rappresenta la sintesi e l'essenza di ogni mantra, preghiera, rituale, testo sacro, essere celeste o aspetto del Divino. 
    Religioni - Dal sacro al profano  Golden_Aum
                   
Nelle Upanishad Om rappresenta l'universo intero e la sua parte, il passato, il presente, il futuro, e l'eternità, il Sé universale."Aum" è il seme di tutti gli altri suoni.


Ultima modifica di Annali il Lun Mag 11, 2020 2:23 pm, modificato 1 volta (Motivazione : Sostituita immagine...)
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Quante Bibbie...

Messaggio  Annali il Lun Mag 23, 2016 11:32 pm

La prima pubblicazione della "Bibbia del re Giacomo” avvenne nel maggio 1611, ricevendo vasti consensi, specialmente dal clero che si compiacque di ricevere dalla mano di un re la Bibbia concepita per essere letta nelle chiese.
La prima traduzione del Nuovo Testamento inglese fu quella di William Tyndale, stampata a Worms nel 1525. A causa di quella traduzione Tyndale fu condannato per eresia dai vescovi inglesi, messo al rogo nel 1536, e tutte le copie del libro furono bruciate, per cui della prima traduzione ne esiste solamente una copia completa.
 
Enrico VIII, nel 1534, troncati i rapporti con la Chiesa di Roma, compì una mossa strategica per rafforzare la sua posizione quale capo della Chiesa d’Inghilterra, autorizzando una traduzione della bibbia in inglese, divenuta nota come la “Grande Bibbia”, rilegata in grande volume con caratteri gotici.
Nel 1560 fu la volta della pubblicazione di un’altra versione inglese della bibbia per opera di protestanti e puritani esiliati in Svizzera, la prima scritta in caratteri di facile lettura, con capitoli suddivisi in versetti. Era la “Bibbia di Ginevra”, stampata anche in Inghilterra nel 1566, con note e cartine a margine che aiutavano la comprensione del testo. Tuttavia, certe note non furono completamente gradite al pubblico più sensibile.
  
Si decise di pubblicare una Bibbia riveduta quando divenne palese che la “Grande Bibbia” non aveva riscontrato favore concorde e la “Bibbia di Ginevra” conteneva note controverse non accettate da molti lettori.
L’incarico di redigerla, nel 1568, fu dato ai vescovi della Chiesa d’Inghilterra che si servirono come testo di riferimento della “Grande Bibbia”. Si trattava di un grande volume corredato di numerose incisioni, pubblicato con il nome “Bibbia dei Vescovi”.
Tale bibbia non incontrò l’apprezzamento dei calvinisti, i quali rifiutavano titoli clericali e pertanto ebbero da eccepire sul termine “vescovi”.
Il favore non fu dunque unanime e ancora una volta si ricorse ad altra stesura, alla quale provvide il re, Giacomo I salito al trono nel 1603, che si fece promotore del progetto.
Affinché la nuova versione venisse accolta con favore  stabilì che fossero tolte note e   commenti  non graditi o risultanti irrispettosi.
Traendo spunto dalle precedenti Bibbie, si misero al lavoro sulle varie sezioni di testo quarantasette studiosi, suddivisi in sei commissioni in vari luoghi del paese, che produssero in pratica, una versione riveduta della “Bibbia dei Vescovi”.
La dedica riportata a fronte del Libro rendeva onore al re per l’iniziativa presa:
“ Al sommo e potentissimo principe Giacomo”.
I traduttori, nell’ampia prefazione originale, espressero il timore che la nuova traduzione non incontrasse il favore del pubblico, mentre invece  riscosse vasti consensi, divenendo la “Versione autorizzata”.  
     
   Religioni - Dal sacro al profano  La-bibbia-di-re-giacomo-1


Ultima modifica di Annali il Lun Mag 11, 2020 2:32 pm, modificato 1 volta
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 8588
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

  Religioni - Dal sacro al profano  Empty Re: Religioni - Dal sacro al profano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum