Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

spazio  nuovi  

Novembre 2022
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Pianeta Terra

4 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Mar Apr 05, 2022 12:10 am

La Dachiardite, piuttosto rara, si rinviene in alcune vulcaniti e pegmatiti associata ad altre zeoliti ricche di silice...
Nella sua composizione chimica compaiono oltre ad alluminio, silicio, ossigeno e acqua, (i comuni costituenti delle zeoliti) pure sodio, potassio e calcio. In quella dell'isola  d'Elba è presente anche una piccola quantità del raro cesio...
La morfologia è solitamente molto semplice, la maggior parte dei suoi campioni ha un aspetto lamellare/fibroso, determinato dalla presenza di aggregati di cristalli appiattiti. Negli esemplari dell'Elba si notano invece germinati multipli di otto individui, ciclici, che danno luogo a forme piuttosto insolite...
Incolore, rosso-arancione, bianca o rosata, da trasparente a translucida, con viva lucentezza vitrea, la dachiardite ha polvere sempre bianca...
Pianeta Terra 2Q==

Pianeta Terra 2Q==

Pianeta Terra Dachiardite
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Kimberlite roccia madre del diamante...

Messaggio  Annali Gio Feb 17, 2022 12:30 am

La Kimberlite è la roccia magmatica intrusiva forse più nota al mondo: contiene, infatti, il prezioso diamante. Ha preso il nome dalla città di Kimberley, in Sudafrica una delle più famose località di ritrovamento. Si tratta di una roccia molto importante anche dal punto scientifico, il materiale che lo costituisce, infatti, proviene da zone molto profonde situate nel mantello terrestre, quindi si avvicina alla superficie del nostro pianeta riempiendo camini semicircolari (i cosiddetti camini diamantiferi). Studiarla, perciò, consente di scoprire alcuni segreti del nostro pianeta...
La tessitura è formata da frammenti di rocce preesistenti a spigoli acuti, ricca di inclusi strappati dalle rocce circostanti durante la risalita dei camini e delle fratture...
I componenti essenziali sono rappresentati dall'olivina, da una mica dal colore dorato, dal piropo, un granato rosso intenso, mentre quelli accessori sono la cromite, la melilite, il diamante, la grafite, la calcite...
La kimberlite è la principale roccia madre del diamante e come tale è sfruttata industrialmente, infatti, oltre a essere utilizzata in campo gemmologico è impiegata per la fabbricazione di abrasivi ad altissima durezza in attrezzi da taglio e da perforazione,o per paste lucidanti...Essendo anche una fonte importante di piropo (rubino del Capo) presente in cristalli limpidi, di un bel core rosso fuoco, utilizzati anch'essi in gioielleria...

Pianeta Terra B084983fc5f0543afcd84526c0e92d6b
Pianeta Terra D9d6bfd54c77286de721a1399a86af1e
Kimberley, Sudafrica -  Big Hole, antica miniera profonda 1112 metri, circonferenza  1600 m.  oggi riempita dall'acqua...
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty La Sfalerite...

Messaggio  Annali Ven Feb 11, 2022 3:27 am

È un importante minerale industriale da cui si ricavano lo zinco e alcuni metalli non comuni quali il cadmio, l'indio e il gallio. Il termine “sfalerite” deriva dal greco che significa “ incerto” o “ingannevole”, denominazioni attribuite in allusione al fatto che la varietà scura e ferrosa del minerale in passato era ritenuta identica al solfuro di piombo, cioè alla galena, ma a differenza di questa non forniva il piombo metallo, ingannando perciò i minatori...
Origine e giacimenti.
La sfalerite si può formare in diversi ambienti geologici, per esempio in depositi idrotermali di alta o bassa temperatura, associata frequentemente a galena, calcopirite, pirite, quarzo, barite e fluorite. Quando è in bei cristalli è, tuttavia, anche una specie molto apprezzata e ricercata dai collezionisti...

Pianeta Terra 10125209

Pianeta Terra Cop-18

Pianeta Terra Blenda2
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Scoperto nuovo minerale risalito dal profondo della Terra...

Messaggio  Annali Dom Dic 05, 2021 1:30 am

Questo minerale rimasto intrappolato all'interno di un diamante, è stato trovato nella miniera di Orapa, in Botswana, formato a circa 660 chilometri sotto la superficie terrestre...
Il materiale è stato chiamato "davemaoite" dal nome di Ho-kwang "Dave" Mao, geologo che dagli anni Settanta ha dedicato i suoi studi alla geoscienza. La scoperta conferma quindi, una teoria vecchia di 50 anni.
La davemaoite è uno dei tre minerali principali del mantello inferiore della Terra, ed è l'unico che contiene uranio e torio.
La sua struttura cristallina si forma solo ad alta pressione e alte temperature nello strato solido della Terra intrappolato tra il nucleo esterno e la crosta...
Da tempo gli scienziati ritenevano che la davemaoite fosse un minerale abbondante e geo chimicamente importante presente nel mantello terrestre, ma fino a oggi non avevano mai scoperto alcuna prova diretta della sua esistenza poiché quando si sposta verso la superficie e la pressione diminuisce, si scompone in altri minerali. È stata una sorpresa quando  analizzando le imperfezioni del diamante estratto in Botswana, sono state trovate tre minuscole macchie di perovskite di silicato di calcio. Il silicato di calcio si trova in altre forme, tra cui la wollastonite nella crosta e la breyite nelle regioni centrali e inferiori del mantello. Ma questa versione aveva una struttura cristallina cubica che la distingueva dalle altre forme...
I movimenti tettonici spostano rocce e minerali tra gli strati nel corso di milioni di anni, i minerali però di norma si trasformano e cambiano quando lasciano l’alta pressione e le temperature elevatissime del mantello inferiore. I diamanti sono l’unica finestra diretta su questa regione, perché non si trasformano, la loro struttura cristallina è costituita da carbonio puro, ma spesso mentre si formano raccolgono piccoli frammenti di altri materiali vicini. Essendo incredibilmente duri possono sigillare le microscopiche inclusioni in condizioni di pressione molto elevata, dove rimangono anche quando il diamante sale sulla crosta e raccolto da minatori... 

Pianeta Terra R-scienza_notizia-2
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Dom Ago 29, 2021 10:34 pm

Minerali pericolosi della Terra: la Crocidolite (chiamata anche "amianto azzurro" o "amianto del Capo")
La crocidolite è una varietà di riebekite, un anfibolo di sodio e ferro; nome derivato dal greco krokus (fibra) ed evidenzia la caratteristica struttura fibrosa della specie. Cristallizza nel sistema monoclino, in cristalli allungati, riuniti in masse feltrate lunghe e delicate, facilmente separabili l'una dalle altre, rinvenuta anche in aggregati massivi e terrosi...Il colore varia dal blu scuro al verde azzurro
Quando è inclusa  nella quarzite la crocidolite provoca un fenomeno ottico particolare noto come gatteggiamento, la luce, infatti, si concentra in bande chiare e sottili, oscillanti e iridescenti, creando esemplari utilizzabili anche in gemmologia come pietre dure: l'occhio di tigre, l'occhio di gatto, l'occhio di falco...
Questa specie ha costituito per anni un importante minerale industriale nella fabbricazione di prodotti anticombustibili, rivestimenti isolanti, freni di autovetture e così via, fino a quando si è scoperto che l'inalazione di queste fibre produce effetti cancerogeni sulle vie respiratorie e di conseguenza ne è stata proibita l'immissione sul mercato, la dispersione nell'ambiente e la commercializzazione. (D.P.R. 1988 e legge 1992)
Pianeta Terra Krokidolit

Pianeta Terra Occhio-di-tigre-1
 Occhio di tigre...
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Ven Giu 04, 2021 12:18 am

I Minerali: Zeunerite..
Si tratta di un minerale piuttosto raro, scoperto verso la fine dell'Ottocento in Sassonia, contiene uranio ed è perciò radioattivo...
Il nome è stato dato in onore di Gustav Anton Zeuner fisico tedesco e direttore della Scuola mineraria di Freiberg...
Chimicamente la zeunerite è un arseniato di rame e uranio contenente alcune molecole d'acqua, appartiene perciò alla settima classe mineralogica, quella dei fosfati. L'arsenico e l'ossigeno sono presenti nel rapporto di una a quattro, a formare i gruppi tetraedrici...
Essendo piuttosto rara non ha grande importanza industriale, tuttavia, quando è rinvenuta in associazione con altre specie contenente uranio può essere sfruttata come minerale utile di questo elemento...

Pianeta Terra Facd4c5ed5b8cb3123f802b77f0eba3b
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Ven Nov 13, 2020 8:56 pm

I minerali: Tantalite...
Dal punto di vista chimico la tantalite è un ossido di ferro manganese e tantalio. Cristallizza all'interno del sistema rombico, il colore è nero oppure bruno scuro con patine di ossidazioni iridescenti...
La sua origine è pegmatitica, infatti, si trova in pegmatiti granitiche associata a quarzo, berillo, tormalina, miche e litio. Essendo pesante, dura e inalterabile si concentra facilmente nelle sabbie originate dal disfacimento delle rocce che la contenevano...
La tantalite è utilizzata per l'estrazione del niobio e del tantalio, impiegati in metallurgia  per preparare leghe altofondenti, anticorrosione (acciai inossidabili) e per costruire superconduttori elettromagnetici...
La mangano-tantalite rossa e trasparente è apprezzata anche come gemma da collezione...  

Pianeta Terra 440px-Manganotantalite

Pianeta Terra Tantalite
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Mer Mag 13, 2020 1:55 am

I minerali: Allanite...
Il nome gli è stato attribuito nel 1810 in onore del mineralogista scozzese Thomas Allan... 
Uno dei motivi che rendono interessante questo minerale del gruppo degli epidoti è il fatto che, anche se raro, è il più comune tra i minerali contenenti elementi delle terre rare...
Tra gli elementi delle terre rare i più conosciuti sono il lantanio, il neodimio, il praseodimio e il cerio. Di questi, l'isotopo del  lantanio 138 e il cerio 141 sono radioattivi e l'allanite li contiene entrambi...
L'Allanite che ha un sistema di cristallizzazione monoclino, si presenta sotto forma di cristalli prismatici, massicci, tozzi e allungati...il suo colore va dal grigio-nero al verde- bruno, con una lucentezza  semimetallica o resinosa. Una delle sue caratteristiche più interessanti è la debole radioattività dovuta alla presenza di elementi radioattivi (come il torio) e di alcuni isotopi di elementi delle terre rare.
Una volta tagliata è unicamente una pietra da collezione, da mantenere in imballaggio appropriato, data la possibile radioattività naturale...
Pianeta Terra Image_1__1

Allanite su quarzo...
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Studiamo le rocce

Messaggio  Annali Dom Giu 16, 2019 5:23 pm

Oltre al riconoscimento dei minerali, nello studio di una roccia è importante determinare la relazione fra i vari componenti, la struttura e la tessitura.La struttura tipica delle rocce magmatiche intrusive è granulare olocristallina, poiché tutti i componenti sono cristallizzati e presenti in granuli come nel granito. Al contrario, le rocce effusive sono parzialmente vetrose o ialine. 
Nelle rocce sedimentarie il termine struttura si riferisce alla forma, alle dimensioni e al modo di aggregarsi delle varie particelle:se la roccia è formata da granuli sferici sarà oolitica.
Pianeta Terra Ironstone(2)
oolite delle Dolomiti
 Pianeta Terra Oolite1

Un calcare oolitico in sezione sottile al microscopio...
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Antiche forme di vita

Messaggio  Annali Dom Set 30, 2018 10:36 pm

L’apparenza non inganni, queste che vediamo raffigurate non sono pietre rotonde, sono stromatoliti, e sono vivi. I cianobatteri che danno origine a questo tipo di deposito discendono da alcuni dei più antichi organismi conosciuti: i procarioti foto sintetici che dominarono la Terra circa 3,7 miliardi di anni fa ed erano tanto numerosi che l'ossigeno gassoso da loro prodotto rese respirabile l'atmosfera terrestre.
Gli stromatoliti sono apparsi prima ancora si formassero molte delle stelle che vediamo nelle nostre notti, quando ancora le galassie satelliti della nostra Via Lattea non esistevano nella forma attuale.
Tutti i batteri, inclusi i cianobatteri sono cellule procariote che compaiono un po’ in tutti i reperti fossili, i loro discendenti abbondano ancora nei laghi, negli stagni e nei bassi fondali oceanici.  

Pianeta Terra MilkyWayStromatolites_Zhang_1080

Immagine in primo piano scattata nell'Australia occidentale
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Sab Apr 21, 2018 10:41 pm

La Giornata Mondiale della Terra
L'idea della creazione di una “Giornata per la Terra” fu discussa per la prima volta nel 1962. Erano gli anni delle proteste contro la guerra del Vietnam e al senatore Nelson venne l'idea di organizzare un “teach-in” sulle questioni ambientali, riuscendo a coinvolgere anche noti esponenti del mondo politico come Robert Kennedy, che nel 1963 attraversò 11 Stati del Paese tenendo una serie di conferenze dedicate ai temi ambientali.
L'Earth Day prese definitivamente forma quando nel 1969 il disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi al largo di Santa Barbara, in California, a seguito del quale il senatore Nelson decise fosse giunto il momento di portare le questioni ambientali all'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo politico.
La Giornata della Terra diede una spinta determinante alle iniziative ambientali in tutto il mondo e contribuì a spianare la strada al Vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro.

Pianeta Terra World-Earth-Day-Earth-Day-Poster
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Fotografi a caccia di auore "strane"

Messaggio  Annali Ven Mar 16, 2018 5:32 pm

Gli appassionati di fotografia che riprendono le più strane e curiose aurore boreali che colorano il cielo, hanno pensato di assegnare loro il nome proprio, “STEVE”. Da qui la NASA, sempre in cerca di novità e trovando interessante il lavoro svolto dai fotografi specializzati di quel dato fenomeno, ha pensato di iniziare a studiare, pur’essa, quel tipo di aurora ancora misterioso, attribuendogli il nome di “Strong Emission Velocin Ehnancemment”, mantenendo così la sigla iniziale STEVE.  
Chiesto ufficialmente l’aiuto degli appassionati di tutto il mondo, cacciatori di aurore, ha messo a disposizione il sito: “Aurorasaurus” dove segnalare le loro scoperte e inviare le relative fotografie.

Pianeta Terra 2018-03-16_11-18-23_news
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Ven Gen 26, 2018 4:36 pm

Il mondo dei ghiacci
 
Nessuno può vivere stabilmente sulle vette dell’Himalaya, o su nessuno degli altri grandi picchi montani del mondo.
Sono ambienti flagellati dai venti più sferzanti della Terra, con il freddo a un’intensità letale.
Paradossalmente, i luoghi più vicini al sole sono i più freddi. L’aria si riscalda quando i raggi del Sole, illuminandola, aggiungono quantità di energia alle molecole dei gas atmosferici, facendole entrare in collisione le une con le altre.
Ogni collisione induce a liberare calore e quanto più l’aria è rarefatta, tanto infrequenti sono le collisioni, e tanto più fredda rimane l’aria.
Si sa che il freddo uccide, permeando in profondità nel corpo di un animale o di una pianta, congelando il liquido presente nelle cellule.
La maggior parte degli animali, quali invertebrati, anfibi e rettili, attinge il proprio calore direttamente dall’ambiente. Sono chiamati animali a sangue freddo, ma il loro sangue è tutt’altro che freddo. Molti sauri, tra cui iguane e lucertole, accumulano tanto sole da conservare il loro corpo più caldo di quello di un uomo per tutto il giorno, pur lasciandolo raffreddare in modo considerevole durante la notte.
Uccelli e mammiferi hanno maggiori probabilità di sopravvivere al freddo, poiché producono internamente il proprio calore corporeo, pagando tuttavia un prezzo molto alto, in quanto, anche in una giornata calda, devono usare la metà del cibo che consumano per mantenere calore al corpo.
I grandi picchi montani, dove la temperatura può scendere a meno – 20° C, sono privi di vita, fatta eccezione per piccoli organismi trasportati dal vento.
Uno dei pochi organismi che si potrà scorgere ad altitudini elevate, è per esempio un lichene, che non è una singola specie vegetale, ma è il risultato della simbiosi di due piante che vivono nella più stretta intimità: una è un’alga, l’altra un fungo.
Il fungo produce acidi che intaccano la superficie della roccia, consentendo alla colonia di fissarsi sopra di essa e trasformando i minerali in sostanze chimiche che l’alga può assorbire e, con l’aiuto della radiazione solare i minerali sintetizzare le sostanze nutritizie necessarie utilizzabili da se stessa e dal fungo.
Le due piante si riproducono separatamente e le generazioni successive devono ristabilire da capo il legame simbiotico.
Nel mondo esistono circa 16.000 specie di licheni, che crescono tutti con grande lentezza, specie quelli dei picchi montani a grandi altitudini, dove può accadere che vi sia un solo giorno all’anno in cui la crescita è possibile, così che un lichene può impiegare anche 60 anni per ricoprire un solo centimetro di superficie. È probabile che i licheni più grandi abbiano un’età di centinaia se non migliaia di anni.  
 Pianeta Terra IStock_000024205374Medium-575
 Pianeta Terra Licheni_2006-10-22-21.jpg_20061024213624_Licheni_2006-10-22-21
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Dom Gen 21, 2018 12:24 am

I minerali  - l'Arsenopirite.
L’Arsenopirite nel passato era chiamata anche “pirite arsenicale”perché è simile al bisolfuro di ferro ed è il più comune e abbondante minerale da cui è possibile ottenere l’arsenico e i suoi derivati.
Allo stato puro è costituita da ferro, arsenico e zolfo, contenente molto spesso piccole quantità di vari metalli, tra cui argento, oro e cobalto. L’oro si trova sottoforma di microscopiche inclusioni. Non mancano i geminati, che danno luogo a forme a croce o a stella, di bell’effetto, il solfuro tuttavia, è comune anche in masse granulari o compatte.
Opaca, l’Arsenopirite si presenta di colore biancastro tendente al grigio acciaio, con una tipica lucentezza metallica. La polvere invece è nera, se percorsa con martello, il minerale fa scintille come la pirite ed emana il caratteristico odore d’aglio, che segnala la presenza di arsenico.
Di origine idrotermale è uno dei primi minerali che si forma in quest’ambiente. Associata a quarzo aurifero è stata scoperta in bei cristalli nella zona del Monte Rosa, dove un tempo esistevano varie miniere per l’estrazione dell’oro. 
 Pianeta Terra Arsenopyrite-AX86Y8fm 
Pianeta Terra Arsenopyrite
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Mer Gen 17, 2018 10:48 pm

 gemme - La Lumachella
Si tratta di una roccia formata da gusci di invertebrati marini, accumulati irregolarmente e cementati dalla calcite. L'ambiente genetico è costituito dai fondali marini  di modeste profondità,dove si potevano sviluppare ricche faune a molluschi e ingenti accumuli di spoglie. In Europa tali condizioni si sono verificate soprattutto nel Mesozoico inferiore e nel Cenozoico.
Nella Roma imperiale, insieme ad altre rocce ornamentali le lumachelle furono molto apprezzate come simboli di lusso e raffinatezza. Provenienti dalla Grecia, Tunisia e Spagna, talvolta anche dall'India, il loro nome risale, tuttavia, al Rinascimento, quando gli scalpellini romani lo attribuirono a un insolito marmo costituito da un impasto di gusci di molluschi e di lumache, una denominazione che ebbe fortuna nel Settecento e nell'Ottocento, tanto da essere utilizzata nella letteratura geologica.
Quando tagliata e lucidata la lumachella assume una aspetto variegato reso attraente dal contrasto con il colore di fondo e quello dei frammenti di gusci, che in qualche caso mantengono la loro iridescenza.   
Le lumachelle sono usate non soltanto per rivestimenti, pavimenti o colonne, ma anche per piccoli oggetti quali sculture, coppe, scatole.
  
Pianeta Terra A280fcd997d92b9029bfa6644ed31fb0


Ultima modifica di Annali il Mer Mag 13, 2020 1:02 am - modificato 2 volte.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Mer Gen 17, 2018 10:02 pm

I minerali- l'Amianto
Il suo nome deriva dal greco e significa l'"incorruttibile"per la sua più importante proprietà e cioè la notevole resistenza al fuoco. Si presenta in due varietà: l'amianto di serpentino e l'amianto anfibolo, entrambe caratterizzate da fibre filamentose, soffici e pieghevoli, quelle più lunghe erano filate per la realizzazione di tessuti incombustibili, quali guanti, tute, coperte. Unito ad altri prodotti era usato soprattutto come isolante termico, acustico ed elettrico nella preparazione di materiale edile. 
Una volta scoperto fosse molto nocivo per la salute dell'uomo, poiché inalando con continuità le polveri costituite dalle sottilissime fibre poteva causare forme cancerogene all'apparato respiratorio, ne fu vietata la lavorazione e la dispersione nell'ambiente.
Pianeta Terra Sezione-amianto-naturale


Ultima modifica di Annali il Mer Mag 13, 2020 1:07 am - modificato 1 volta.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali Dom Gen 14, 2018 11:06 pm

L'Alabastrite

Le alabastriti o alabastri calcarei sono rocce sedimentarie comprendenti diversi carbonati di calcio, spesso con colorazioni a bande nei toni nel bruno, del giallo e dell’arancio. Furono utilizzate come materiali ornamentali dagli egizi, dai romani e da molti altri popoli antichi.
Per gli Aztechi erano pietre sacre con cui foggiare il vasellame per uso liturgico e sacrificale.
Buona parte degli alabastri si trova in congregazioni stalagmitiche e stalattitiche in grotte e cavità carsiche perciò protetta da precise leggi a salvaguardia di una delle più suggestive meraviglie della natura.
Pianeta Terra Cave-di-alabastro-Busca

Pianeta Terra Alabastrite-urns-collection-45

Pianeta Terra Open-uri20160828-29424-q4zag7-0_original
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  spitfire Dom Nov 12, 2017 3:40 pm

Fuga nucleare sull’Europa: radioattività elevata sull’Italia, che sta accadendo?
09 ottobre 2017 - 09:10


Pianeta Terra Rrr10

Cosa ci fa una nube radioattiva sul Nord Italia? Da diversi giorni in Piemonte, in Lombardia, in Veneto e in Friuli Venezia Giulia si registrano concentrazioni di Rutenio-106, un elemento utilizzato in medicina per il trattamento di alcune tipologie di tumori oculari e come fonte di energia per i satelliti. I dati delle rilevazioni effettuate dagli esperti partono dal 29 settembre. La presenza di questo elemento chimico, fa sapere l’ Arpa friulana – il centro regionale per la protezione dell’ ambiente – «in assenza di altri radionuclidi artificiali tipici di una fissione nucleare porta a escludere incidenti occorsi a un impianto di produzione di energia nucleare e ad esplosioni di ordigni bellici». E allora perché nell’ aria che respirano i cittadini delle regioni settentrionali d’ un tratto è stata riscontrata questa radioattività? Qual è la causa? Al momento una risposta non c’ è. Gli esperti dei centri regionali, in collaborazione con l’ Istituto Superiore per la Protezione e per la Ricerca Ambientale, hanno intensificato i campionamenti e le analisi del particolato atmosferico. Per i risultati però, fanno sapere, ci vorrà qualche giorno. Allo stato attuale, fortunatamente, il livello di concentrazione di radioattività non comporterebbe rischi per la salute né per l’ ambiente.

fonte: https://www.centrometeoitaliano.it/scienza-e-tecnologia/fuga-nucleare-sulleuropa-radioattivita-elevata-sull-italia-che-sta-accadendo-55877/
spitfire
spitfire

Messaggi : 2254
Data d'iscrizione : 24.09.17
Località : sul ramo di una betulla

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty I segreti del lago più antico del mondo: cosa (o chi) c’è sul fondo del lago Baikal?

Messaggio  Vale Out Ven Gen 20, 2017 8:16 am

23 aprile 2009. La stazione spaziale internazionale sta sorvolando i gelidi territori russi della Siberia.
Da un’altezza di 354 km, l’astronauta Michael Reed Barrattfotografa il Lago Baikal, il bacino naturale d’acqua dolce più grande del mondo, nonché il più profondo e antico del pianeta, considerati i suoi 25 milioni di anni.
Quando Barrat invia le immagini sulla Terra, emerge un dettaglio curioso: sulla superficie c’è un gigantesco anello nero dalla circonferenza quasi perfetta.
Tornato sul pianeta, l’astronauta americano vuole trovare una spiegazione. La struttura ad anello aveva l’aspetto di una spaccatura nel ghiaccio di un tipo che nessuno aveva mai osservato in precedenza.
Le analisi delle foto dimostrano che l’anello è molto grande, con un diametro che raggiunge quasi i 5 km. Inoltre, il fenomeno, o ciò che l’ha causato, è riuscito a penetrare il ghiaccio per oltre un metro.

Pianeta Terra Lago-baikal-shuttle-sts-59-2
La foto scattata dell’astronauta americano Michael Reed Barratt, a bordo della missione Shuttle STS-59.
«Quale forza della natura potrebbe mai causare una spaccatura di quel genere?», si chiede Barrat in un’intervista contenuta nel documentario “Cose di questo mondo”.
Gli scienziati russi hanno studiato le altre strane formazioni di ghiaccio rinvenute su questo antico lago: crinali ghiacciati alti quasi 15 metri, mini catene montuose.
Ma l’anomalo anello di ghiaccio immortalato da Barret è unico. Dunque, come si è formato?
«Potrebbe trattarsi di un fenomeno termico che ha riscaldato l’acqua», ipotizza il dott. Alan Lester, geologo dell’Università del Colorado. «Quando l’acqua calda ha cominciato a salire, e ha incontrato il ghiaccio, ha formato questa strana struttura ad anello».
Se la spiegazione naturale di Lester fosse corretta, dovrebbe esserci un’enorme fonte di calore in fondo al lago. Potrebbe essere un vulcano, ma agli esperti non risulta, non avendo mai rilevato segnali di attività vulcanica.
A questo punto, gli scienziati cercano un’altra spiegazione 
È possibile che lo strano anello sul ghiaccio sia solo il segno della vetusta età del lago? Oppure abbiamo a che fare con qualche complesso processo chimico che si innesca sul fondo del lago?
Si è scoperto, infatti, che in alcuni punti del fondale del lago gli strati di sedimento rilasciano gas metano. Il problema è che servirebbe una notevole quantità di metano per penetrare attraverso un metro di ghiaccio e formare un cerchio largo quasi 5 km.
Per scovare altri indizi, gli scienziati studiano le varie fotografie satellitari scattate nel corso degli anni, scoprendo che sulla superficie ci sono altri anelli misteriosi di varia grandezza e situati in più punti del lago.
Pianeta Terra Lago-baikal-satellite-satellite-terra-2003
20 aprile 2003 – Satellite TERRA, radiometro MODIS.
Pianeta Terra Lago-baikal-satellite-satellite-terra-2008
22 aprile 2008 – Satellite TERRA, radiometro MODIS.
Pianeta Terra Lago-baikal-satellite-satellite-terra-2009
15 aprile 2009 – Satellite TERRA, radiometro MODIS.
Sembrano formarsi e poi svanire ognuno in un anno diverso e non appaiono mai nello stesso punto del lago. Il mistero si infittisce: qualsiasi cosa generi gli anelli, si muove!
Che la responsabile della creazione degli anelli sia qualche creatura sconosciuta che si annida sul fondo del lago? Negli ultimi 25 milioni di anni, migliaia di specie si sono evolute in maniera autonoma in questo lago.
Sono almeno mille le specie del Baikal che gli studiosi hanno catalogato e che non hanno pari in nessuna altra parte del mondo. Vivendo isolate dal resto del mondo, le specie del lago Baikal hanno seguito il loro percorso evolutivo, mostrando in alcuni casi tratti quasi “alieni”.
Qualsiasi cosa generi gli anelli, lo fa generando enormi quantità di calore, tali da fondere il ghiaccio e formare il cerchio. Non si conosce nessuna creatura in grado di farlo.
Il problema è che la maggior parte del lago Baikal è ancora del tutto inesplorata. In una delle poche esplorazioni eseguite da militari russi si riporta di un incontro a dir poco incredibile: l’incontro con delle misteriose figure umanoidi.
Tre sommozzatori hanno perso la vita in quella esplorazione, e altri quattro sono rimasti feriti. I superstiti sostengono di essere stati attaccati da esseri descritti come “argentei e di forma umanoide”.
Queste bizzarre figure indossavano una sorta di casco, o di elmetto, e la deduzione logica degli esploratori è che si abbia a che fare con delle forme di vita intelligenti.
L’incontro è descritto in un rapporto ufficiale dell’esercito russo e fu riportato anche dalla stampa nazionale. Ad oggi, non si sa ancora cosa o chi abbiano visto davvero i sommozzatori.
Una sola cosa sembra essere certa: qualsiasi cosa crei i cerchi sulla superficie del lago Baikal, non vuole uscire allo scoperto.
Vale Out
Vale Out

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.06.16

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Vale Out Lun Ott 24, 2016 11:03 pm

Pianeta Terra Images?q=tbn:ANd9GcQ07_DR9vtK8F2g_9ng3Q2HAlPTQVfkxEBZu2CIiOMl7f2SUliVyg
Vale Out
Vale Out

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.06.16

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Spettacoli...

Messaggio  Vale Out Lun Ott 24, 2016 2:24 pm

Vale Out
Vale Out

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.06.16

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty La discontinuità di Mohorovicic

Messaggio  Annali Dom Lug 10, 2016 11:10 pm

La discontinuità Mohorovicic, o “Moho”, è il confine tra la crosta e il mantello della Terra.
È stata scoperta nel 1909 da Andrija Mohorovicic, un sismologo croato. Mohorovicic capì che la velocità di un’onda sismica è strettamente legata alla densità del materiale che si muove. Interpretò l’accelerazione delle onde sismiche osservate nel guscio esterno della Terra come un cambiamento nella sua composizione. L’accelerazione doveva quindi essere causata da un materiale di densità superiore essendo presente in profondità. Il materiale a densità inferiore immediatamente sotto la superficie viene ora comunemente denominato “crosta terrestre”. La maggiore densità sotto la crosta divenne nota come “mantello terrestre”.
La discontinuità di Mohorovicic segna il limite inferiore della crosta terrestre. Si verifica a una profondità media di circa 8 chilometri sotto i bacini oceanici e a 32 chilometri sotto le superfici continentali.
Mohorovic è stato in grado di usare la sua scoperta per studiare variazioni di spessore della crosta. Ha scoperto che la crosta oceanica ha uno spessore relativamente uniforme, mentre la crosta continentale è più spessa sotto le catene montuose e più sottile in pianura. Le parti più spesse si trovano sotto alcune delle aree montuose più importanti: Ande (lato ovest del Sud America), Montagne rocciose (A ovest del Nord America, Himalaya (a nord dell’India nell’ Asia centro-meridionale) e Urali (nord-sud tra Europa e Asia). Nessuno è mai potuto scendere abbastanza in profondità nella Terra per vedere la Moho e mai sono stati trivellati pozzi tanto profondi da penetrarla. Arrivare a quelle profondità è molto complicato a causa delle altissime temperature e delle condizioni di pressione. Il pozzo più profondo che sia stato perforato fino ad oggi era situato sulla penisola di Kola dell’ex Unione Sovietica. La perforazione si è fermata a una profondità di circa 12 km.
In alcuni rari luoghi il materiale del mantello è stato portato in superficie da parte delle forze tettoniche, però l’uomo mai è riuscito a osservarlo nelle condizioni originali a quelle profondità.
  Pianeta Terra 9k=


Ultima modifica di Annali il Dom Gen 14, 2018 11:11 pm - modificato 1 volta.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty L'anno senza estate

Messaggio  Annali Ven Lug 01, 2016 5:04 pm

Il 1816 si ricorda come “l’anno senza estate”…
L'inverno che precedette l'anno senza estate, quello del 1815-1816, fu gelido e nevoso ma era quanto di più normale per le regioni del Quebec e del New England, abituate a stagioni invernali molto dure e prolungate. Alla fine di marzo, la morsa del ghiaccio cominciò ad allentare la presa sui laghi e sui fiumi e la neve fu sostituita da pioggia e nebbia.
Poi, finalmente, in aprile le giornate furono belle piene di sole tanto che permisero l’arrivo di milioni di uccelli e favorirono il rinascere dei germogli e del verde dei boschi.
L’estate però, proseguiva troppo lentamente, il freddo fuori stagione, dopo alcuni giorni con temperature massime che raggiungevano i 27 gradi, dal 5 giugno in poi vi fu un vento freddo proveniente dalla baia di Hudson, poi piogge torrenziali e venti che spazzavano le regioni fino a segnare  temperatura di soli + 4°C.
Iniziò pure a cadere la neve! I teneri germogli non sopravvissero al gelo, per tutta l’estate neve e gelo distrussero ogni coltivazioni e quando giunse l’autunno, poi l’inverno, la situazione era disperata, si sopravvisse con le scorte della passata stagione...
Sembra che la causa che portò all’anno senza estate sia da ricercare nelle eruzioni vulcaniche avvenute negli anni precedenti, che avevano accumulato nell’atmosfera superiore immense quantità di polveri, insieme all’eruzione del vulcano nell’isola di Giava.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Le aurore boreali

Messaggio  Annali Sab Gen 30, 2016 10:58 pm

L'aurora polare, definita anche australe o boreale, in ragione dell'emisfero terrestre dove si manifesta, in termini scientifici, è l'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) presenti nel vento solare con la ionosfera ( a circa 100-500 km). 
Piogge di protoni ed elettroni che precipitando sull'atmosfera terrestre creano magnifici fenomeni di luce. 
Un elettrone libero ad alta velocità che si scontra, per esempio con un atomo di idrogeno, gli cede energia. L'elettrone dell'atomo di idrogeno, avendo ricevuto energia dall'elettrone libero, cambia orbita, allontanandosi dal nucleo. Siccome l'elettrone tende a rientrare allo stato normale, ovvero nell'orbita più vicina al nucleo, deve perdere l'energia acquisita. E la perde  sotto forma di fotoni di luce. 
Nel salto quantico che riguarda l'idrogeno l'aurora assume  il colore tendente tendente al blu. Quando il colore è verde il fenomeno è causato da molecole di ossigeno, mentre il colore rosso è dato dalle molecole di azoto. Anche l’altezza, dove si sviluppa il fenomeno e l’energia delle particelle del vento solare, influenzano il colore.


         Pianeta Terra Aurora-boreale-lapponia-4


Ultima modifica di Annali il Sab Mag 21, 2016 10:06 pm - modificato 1 volta.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty La nostra Terrra

Messaggio  Annali Gio Gen 28, 2016 12:23 am

La Terra appena nata possedeva un’atmosfera sottile, era piccola e leggera e la sua  gravitazione non bastava a difendere l’involucro di gas dall’effetto delle  tempeste  solari. La sua atmosfera era tanto instabile che alla fine, dopo la collisione con Theia, un corpo celeste con le dimensioni di Marte, era stata scagliata nel cosmo dopo aver formato la Luna. Dopo che la grandinata di meteoriti è cessata il pianeta è diventato più pesante, con una crosta solida  e un mantello di vapore acqueo. Fa freddo e si scatena un fenomeno sconosciuto sino ad allora: piove, o meglio diluvia, e continua per millenni. La Terra si raffredda ancora di più e si formano le nuvole dalle quali continua a cadere altra pioggia. Pioggia e nuvole per milioni di anni…..
L’intero pianeta è nascosto sotto uno strato uniforme di acqua fino a quando non spuntano le vette dei vulcani più alti. Le precipitazioni lavano via l’anidride carbonica dall’atmosfera, le erosioni corrodono i fianchi dei vulcani, la lava si solidifica liberando i minerali ad essa legati che si depositano nei fondali marini.
Arrivano nuovi materiali e la crosta terrestre, ancora sottile, sprofonda a causa dei movimenti tettonici e si fonde.
Parte della massa  fusa risale verso la superficie senza emergere, creando nuovi corpi rocciosi che  formano interi ammassi di granito, un materiale più leggero del basalto ma molto più duro, dapprima ancora all’interno della crosta terrestre, poi, obbedendo alle leggi della spinta ascensionale emergono, proprio perché più leggeri delle rocce del fondo marino.
Intanto, dopo la nascita dell’oceano inizia un nuovo ciclo di erosione  e formazione delle terre che si protrae per milioni di anni. Si depositano starti di sedimenti dello spessore di migliaia di chilometri, sul basalto dei fondi marini…
  Pianeta Terra 35506172-3B7A-4229-8AB42D6E94D78880


Ultima modifica di Annali il Dom Gen 21, 2018 12:36 am - modificato 1 volta.
Annali
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 10170
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : oltre l'infinito

https://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra Empty Re: Pianeta Terra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.