Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Fumetti che passione

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Supereroi e miti d'oriente

Messaggio  Annali il Sab Ott 29, 2016 12:19 am

Gli eroi dei fumetti americani messi a confronto con i miti delle antiche tradizioni orientali, attraverso i disegni dell’artista cinese Jachy Tsai.
 

 
Stargate...Ingresso dei supereroi














Ma poveri!!! Sembra in quel mondo e in quell'epoca i super-poteri non siano poi tanto Super...

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Dylan Dog: incubi e horror

Messaggio  Annali il Sab Ott 08, 2016 11:58 pm

Dylan Dog, ovvero l’Indagatore dell'incubo, celebre protagonista di fumetti serie horror…
Le avventure di Dylan hanno  alternato l'orrore tradizionale con il giallo, il surreale e il fantastico in genere, sempre comunque con grande ironia, ed evolvendosi, nel corso degli anni,  divenendo un fumetto a larga diffusione popolare, anche affermato come fumetto d'autore, applaudito dalla critica e dagli intellettuali.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Fumetti : La battaglia del Little big Horn vista da R.Arbertarelli

Messaggio  misterred il Sab Giu 25, 2016 10:26 am

[img][/img]

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  misterred il Sab Giu 25, 2016 10:24 am

Annali ha scritto:Per te, Mr Red, ecco Hugo Pratt che racconta del suo/(tuo)  personaggio...

 
Grazie Annali.
Sono molto legato al personaggio Corto Maltese. Come sai provengo da città di mare, e navi e bastimenti li vedo
si da quando ero bambino.
Pur non avendo mai navigato (anche se da piccolo avrei voluto farlo il capitano di lingo corso), ho navigato sempre
con la fantasia, immerso tra libri e fumetti.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  Annali il Dom Mag 29, 2016 1:39 am

Un'avventura di Corto Maltese


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  Annali il Sab Mag 28, 2016 2:26 pm

Per te, Mr Red, ecco Hugo Pratt che racconta del suo/(tuo)  personaggio...

 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Corto Maltese

Messaggio  misterred il Mar Mag 10, 2016 10:36 am

Fumetti : Corto Maltese, un personaggio dei fumetti creato da Hugo Pratt.
Il nome sembrerebbe "Svelto di mano". Nato da una zingara spagnola e un marinaio inglese.
Nasce nel 1887 a Malta. Le sue avventure quindi abbracciano il periodo dagli inizi del 1900, prima guerra mondiale per terminare forse nella seconda guerra mondiale.
Corto è alto, robusto, veste da marinaio, e solca davvero i sette mari, dal Mediterraneo al Pacifico, dal mare africano a quello sudamericano.
E' un eroe-antieroe, non appartiene alla schiera dei malvagi ma nemmeno a quello dei giustizieri. Vive la sua vita tra difficoltà e ostacoli d'ogni tipo.
Il disegno a volte grezzo, non si cura del dettaglio puro e fine ma lascia spazio alla fantasia del lettore.
Davvero la letteratura che entra ins simbiosi col disegno, col tratto grosso del pennarello, che racconta a volte con dovizia di particolari (letterari) la scena : date, luoghi, personaggi.
Insomma, un fumetto per un pubblico esigente, adulto, maturo.
Insomma un personaggio che racconta la sua storia e la storia.
Peccato che ormai faccia parte del passato glorioso del fumetto italiano.
Di italiano c'è pochissimo nel personaggio di Corto Maltese.
Chissà perchè i narratori e fumettisti italiani hanno sempre disegnato personaggi anglosassoni (Vedi anche Salgari con Sandokan).
Però luoghi italiani non mancano e che incantano.
Un fumetto d'altri tempi, fatto con stile, eleganza e cultura.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  misterred il Lun Mag 09, 2016 11:27 am

" />

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Asterix e Obelix

Messaggio  Annali il Gio Apr 07, 2016 12:54 am

Uno tra i più popolari fumetti francesi è quello di "Asterix", pubblicato per la prima volta nel 1959. È ambientato nella Gallia antica ai tempi delle invasioni romane. Asterix e Obelix, sono gli eroi che contrastano l’invasione del loro villaggio da parte di Giulio Cesare. Le loro ribellioni sono narrate in veste, più che altro, umoristico - paradossale.
 
 IL PAPIRO DI GIULIO CESARE

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  Annali il Ven Mar 11, 2016 6:46 pm

Una delle manie di collezione più diffusa è quella dei fumetti, a volte fatti segno di oggetti d'asta fra i più costosi.

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

buonanotte

Messaggio  misterred il Lun Dic 07, 2015 11:26 pm


misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Superman- Supereroe

Messaggio  Annali il Mar Nov 10, 2015 11:54 pm

Il 10 giugno 1938 fa la sua prima comparsa del mondo del fumetto Superman. Uno dei personaggi più famosi del mondo a nuvolette esordisce sullo storico n. 1 di Action Comics. Superman, alias Clark Kent, è stato creato da Jerry Siegel e Joe Shuster. Proveniente dal pianeta Krypton, mentre solleva un'auto, con un costume blu addosso ed un mantello rosso sulle spalle, contornato da un gruppo di passanti impauriti

  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  Annali il Gio Ott 29, 2015 11:30 pm

Le avventure di Mandrake


 


 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Mandrake il grande mago

Messaggio  Annali il Gio Ott 29, 2015 11:23 pm

Mandrake è sicuramente il mago più famoso dei fumetti. Fu creato dal soggettista americano Lee Falk, pubblicato in Italia per la prima volta nel 1935 all’interno del settimanale “L’Avventuroso”.
Mandrake è un mago illusionista con grandi doti d’ipnotizzatore, infatti, può far comparire qualsiasi cosa sotto gli occhi di tutti, specialmente dei suoi nemici, trasformando un’arma che gli viene puntato in un mazzo di fiori o in un gatto o in un serpente.
La sua è magia bianca appresa in Tibet frequentando una scuola misteriosa nascosta sulla cima dell’Himalaya, riservata a pochi eletti. Lui, Mandrake, veste sempre un impeccabile frak, con mantello e cappello a cilindro in testa e l’inseparabile bastone che all’occorrenza si trasforma in bacchetta magica, accompagnato dal fedele Lothar, un colosso africano la cui forza è pari a quella di dieci uomini, vestito con una pelle di leopardo e un fez in testa. La compagna di Mandrake è la principessa Narda, una donna elegantissima, con la quale vive insieme in una villa chiamata Xanadu, dotata di tanti accessori tecnologici atti a sventare intrusioni e attacchi di nemici.
Mandrake, il potente mago combatte il crimine collaborando con un centro anticrimine internazionale, ma le sue avventure non si fermano nella lotta contro malfattori, vanno anche fuori dalla nostra dimensione, in storie di fantascienza, nei regni  della fantasia e del futuro. 

     

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  misterred il Ven Ott 09, 2015 7:07 pm

Annali ha scritto:
Per gli indiani della riserva navajo è divenuto gran capo "Aquila Della Notte". Le vicende narrate con le sue gesta si svolgono verso il 1850, quando le tribù d'America dovevano ripudiare le loro tradizioni, nel momento storico delle ultime ribellioni
                            

Per l'esattezza il preciso periodo storico in cui si svolgono le avventure del nosttro eroe riguarderebbe dalla guerra di Secessione americana alla definitiva conquista del west, intorno al 1890.
Ciò lo possiamo desumere dagli albi riguardanti appunto la guerra civile americana e dalle successive guerre indiani (albo in cui appare William Cody, Buffalo Bill, periodo di Custer, 1876 e seguenti).
Ed anche dalle armi che usa TEX : la colt 45 ed il Winchester mod. 1876, armi usate nel periodo 1870 e seguenti (circa ovviamente).
Al tempo della guerra di secessione era in uso la COLT NAVY 1851.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

il Cottage di Diabolik and Eva kant

Messaggio  misterred il Ven Ott 09, 2015 1:33 pm


misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Tex, il mito dei fumetti western (e non solo)

Messaggio  misterred il Ven Ott 09, 2015 1:29 pm

Tex, è davvero un mito, lo seguo da quando ero in fasce.
Comunque, ultimamente  mi sta appassionando un altro personaggio
che da giovane ho seguito poco, e che sto attenzionando ora, grazie
alla mia grande passione per il fumetto e il disegno.
E l'antieroe Diabolik e la sua compagna Eva Kant.
Ecco il loro cottage, disegnato da me

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Tex Willer- un'avventura senza fine

Messaggio  Annali il Gio Ott 01, 2015 2:51 pm

30 settembre 1948
Esce nelle edicole italiane il primo numero di Tex, il fumetto western creato da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini. Creato nel 1948 per la Casa editrice L'Audace, antenata della attuale Sergio Bonelli Editore, Tex Willer è il più longevo personaggio del fumetto.
Per gli indiani della riserva navajo è divenuto gran capo "Aquila Della Notte". Le vicende narrate con le sue gesta si svolgono verso il 1850, quando le tribù d'America dovevano ripudiare le loro tradizioni, nel momento storico delle ultime ribellioni.

                            

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Tarzan l'uomo scimmia

Messaggio  Annali il Mar Set 01, 2015 2:30 am

Personaggio divenuto famoso dopo il romanzo scritto nel 1921 da  Edgar Rice Burroughs.
La sua avventura nei fumetti iniziò dal gennaio 1929, sulla scia dei successi letterari e cinematografici con le prime strisce disegnate da Hal Foster. La sua striscia era pubblicata non tutti i giorni, ma solo la domenica, sul New York Mirror, un quotidiano formato tabloid degli anni trenta.
Negli anni settanta Tarzan fu ripreso da Joe Kubert, che diede vita a fumetti memorabili. Pochi artisti sono riusciti a rendere sulla carta il dinamismo dei movimenti delle scene d’azione del Signore delle scimmie, come seppe fare lui, che scriveva, illustrava e supervisionava personalmente.

       

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

diabolik e le sue armi

Messaggio  misterred il Lun Ago 17, 2015 3:06 pm

Diabolik non usa armi da fuoco se non eccezionalmente. D'altra parte un ladro deve fare per forza di cose pochissimo rumore.
Una delle sue armi è il pugnale. Ma usa anche, narcotici, spary, armi tecnologiche, torcie, visori notturni.
Insomma tutto l'armamentario utile per scassinare e derubare ricchi e facoltosi personaggi, che hanno truffato altra gente.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

il mio Diabolik (disegno)

Messaggio  misterred il Dom Ago 16, 2015 3:41 pm

Il mio primo Diabolik, ogni primo mio disegno di un personaggio nuovo, mi è particolarmente caro, perchè indipendentemente
dal risultato, resterà il primo della serie.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  misterred il Ven Ago 14, 2015 8:30 am

Del fumetto di Diabolik so poco perchè da bambino non era tra i miei eroi preferiti e quindi lo leggevo raramente.
Adesso, che tra i miei hobby c'è il disegno, ed essendo un appassionato di fumetti, mi sa che riscoprirò
questo personaggio e magari proverò a disegnarlo.

misterred

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 09.07.14
Località : Sacra Vetta

Tornare in alto Andare in basso

Diabolik il re del crimine

Messaggio  Annali il Gio Ago 13, 2015 11:27 pm

Antieroe del fumetto anni ’60, Diabolik è stato il primo spietato protagonista a vincere quasi sempre. Il primo numero era uscito il I° novembre 1962 con il titolo “Il re del terrore”, personaggio inventato dal Angela Giussani insieme alla sorella Luciana.
Sarà nel terzo numero del fumetto che  incontra la bellissima Eva Kant che diventerà la sua compagna di vita. Rubano denaro e gioielli utilizzando tecniche sofisticate, spesso al limite dell’irreale. Le vittime sono ricche famiglie, banche, o personaggi arricchiti illecitamente, riguardo ai quali agiscono con freddezza estrema.
Eva diviene una presenza sempre più indispensabile e sarà grazie a lei che Diabolik da spietato ladro e assassino diventerà un personaggio più umano, contraddistinto da un suo particolare senso morale.
Contro di lui, deciso a catturarlo e mettere fine ai suoi crimini, è l’ispettore Ginko, che tuttavia, nonostante la bravura e la perspicacia, arriverà sempre un attimo tardi,  a crimine compiuto. Quando Diabolik, con la sua nera Jaguar, super veloce, sarà come sempre in fuga.  
    


Ultima modifica di Annali il Ven Ago 14, 2015 1:24 pm, modificato 1 volta

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Betty Boop diva dei cartoon

Messaggio  Annali il Mer Ago 12, 2015 9:30 pm

Con il cortometraggio Dizzy Dishes, nel mondo dei cartoon esordisce l’esplosiva Betty Boop, sconvolgendo con la sua veste sexy e spiritosa l’America puritana degli anni ’30.
Vestitino succinto, giarrettiera e ricciolo all’ultimo grido, ne fanno una ragazza molto alla moda del periodo jazz, che frequenta locali malfamati per guadagnarsi da vivere.
Disegnato dai fratelli Max e Dave Fleischer, il personaggio di Betty è stato ispirato alla cantante Helen Kane, famosa negli anni ’20.
In seguito alle accese proteste dei puritani USA, la povera Betty Boop dovrà svestire i panni sensuali, dedicarsi solo ai lavori domestici con abitini molto castigati.
Abbandonerà gli schermi nel 1939, rimanendo, tuttavia, a essere considerata la prima donna emancipata e sexy del mondo dei cartoon.
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Buck Rogers eroe futurista

Messaggio  Annali il Mer Ago 05, 2015 5:55 pm



Buck Rogers è decisamente meno noto tra gli eroi del fumetto, almeno in Italia, forse perchè il personaggio disegnato da Richard Calkins viveva vicende poco verosimili ambientate in un’America del 2429 dominata dai Mongoli. Gli Stati Uniti si trovavano già in un clima di accerchiamento, con un pericolo – giallo, nero, rosso – sempre dietro l’angolo, similmente quello evocato nelle battaglie di Buck Rogers .
In un'America devastata dalle bombe, in una striscia dell'aprile 1929, c'era  una potente esplosione che sembrava un'anticipazione della bomba di Hiroshima, cioè quanto anni dopo il mondo avrebbe conosciuto veramente. 
La storia inizia con Buck rimasto imprigionato, nel 1929, dopo il crollo dovuto alla mostruosa esplosione, in una miniera di carbone, colpito dalle esalazioni del minerale e piombato in uno stato molto simile a quello dell’ibernazione. Passano cinquecento anni prima che una scossa tellurica provochi una frana e riporti all'esterno il corpo esanime alla luce e alla vita. Trova il mondo profondamente cambiato dall’evoluzione tecnologica e ancor di più per il popolo cinese che aveva conquistato il mondo intero. Buck Rogers diventa l’eroe della riscossa contro l’oppressore e riesce a sconfiggere i conquistatori ridando libertà agli Stati Uniti e a tutte le altre nazioni.
Continuando la sua missione di salvatore dell’umanità, l’eroe si dedicherà a respingere altri nemici della civiltà, ossia invasori extraterrestri, poi attratto dai misteri dell’universo inizierà a viaggiare prima nel sistema solare poi da galassia a galassia.  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fumetti che passione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 8:50 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum