Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Gio Mar 26, 2015 10:02 am

Una bellissima visione di Andromeda fotografata agli infrarossi dallo Spitzer Space Telescope.

  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Mar 23, 2015 12:41 pm

NGC 6872 (Pavone)
Nella costellazione del Pavone, a circa 200 milioni di anni luce da noi, si trova un’impressionante galassia di enormi dimensioni: la spirale barrata NGC 6872 che si estende per 400 mila anni luce, grande quattro volte la Via Lattea. Ha una forma allungata a causa dell’interazione gravitazionale con la piccola galassia vicina, IC 4970,( in basso a destra nell'immagine) che comporterà, probabilmente, nel tempo una fusione. Contrariamente a quanto potremmo pensare, non è la galassia più grande che “ruba” materiale alla piccola, piuttosto è questa che sfruttando l’attrazione ne approfitta per sottrarre materiale cosmico alla vicina.
     

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Mar 13, 2015 10:56 pm

Martedì 2 dicembre 2014 
Alcune galassie hanno nuclei molto luminosi, suggerendo che contengano un buco nero supermassiccio e che stia attirando la materia ad una velocità prodigiosa. Gli astronomi chiamano questi "galassie attive", ed Ercole A lontano dalla Terra  quasi 2 milioni di anni luce, è uno di loro. 
Una luce visibile dal rosso, verde e blu, con la maggior parte degli oggetti che appaiono bianco, Ercole si presenta come una tipica galassia ellittica. Alla luce di X-ray, tuttavia, rileva una gigantesca nube di  gas di diversi milioni di gradi in viola. 
Questo gas è stato riscaldato a causa dell'energia generata dalla materia cadente in un buco nero al centro della Hercules A, che è più di 1000 volte più massiccio di quello nel centro della Via Lattea. Radio Data in blu, mostrano getti di particelle che scorrono fuori dal buco nero,  getti  che si estendono per quasi un milione di anni luce. 


Dal mio amico "Universo Magico"

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Mar 13, 2015 2:28 am

Abell 2256 – Scontro intergalattico.     

Ripresa in colori veri una regione del cosmo dove ammassi di galassie si stanno scontrando fra loro. I ricercatori, utilizzando l’osservatorio radio del Very Large Array (VLA) in New Messico, sono stati in grado di mostrare la regione di cielo come apparirebbe ai nostri occhi se fossero sensibili all’intero spettro delle onde radio e non solo alla luce visibile.
Abell 2256 che si trova a circa 800 milioni di a. l. dalla Terra, esteso sino a 4 milioni di a.l., è ripreso con la chiarezza mai raggiunta prima, rivelando ogni dettaglio dell’interazione fra due ammassi in procinto di fondersi insieme.
La visibile striscia sottile, che si vede nell’immagine, è la coda di una radiogalassia in velocissimo movimento, dove i colori misurano l’età radiativa degli elettroni: in blu quelli giovani e in rosso per gli anziani.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Mar 13, 2015 2:22 am

L’estensione della Via Lattea   
 
Si scopre che la nostra galassia è stata nel tempo sottostimata, computando sia almeno del 50% più grande e vasta di quanto sino a oggi ipotizzato.
La ricerca condotta da un team internazionale è basata sulla rivisitazione dei dati della Sloan Digital Sky Survey, che nel 2002 aveva rilevato la presenza di un anello di stelle di là della porzione di spazio che si sapeva occupato dalla Via Lattea.
In pratica, l’ampiezza della nostra galassia si estenderebbe da 100.000 anni luce a 150.000.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Mar 13, 2015 2:18 am

RCW 86
Il resto di supernova osservato dagli astronomi cinesi 2000 anni fa, oggi lo possiamo ammirare in tutti i suoi colori e luminosità nell’immagine trasmessa da Chandra con i suoi raggi X in rosa e blu, combinati alla luce visibile (in giallo) del telescopio Curtis Schmidt, dall’Osservatorio Cerro Tololo.



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Mer Mar 11, 2015 7:05 pm

V385 - Carinae
L’immagine mostra una spettacolare nebulosa intorno a una gigantesca stella di Wolf – Rayet, (dai nomi dei due astronomi scopritori)  la V385 -Carinae. Sembra una medusa in un mare verde, in realtà si tratta di polvere “soffiata via” dalla radiazione stellare, tutto materiale rilasciato da una delle stelle più massicce della Via Lattea (il puntino bianco al centro della nube).
La stella è 35 volte più massiccia del Sole,  si trova nella costellazione Carena, a circa 16.000 a.l. dalla Terra. Appartiene al tipo di stelle che hanno vita breve, di solo qualche milione di anni, e mentre invecchiano, rilasciano grandi quantità di atomi pesanti bruciati al loro interno.
Il colore verde è dovuto agli infrarossi del telescopio WISE, il materiale verde è polvere calda, i puntini blu sono stelle della Via Lattea.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Mar 06, 2015 2:41 am

Questa è forse la prima stella nata dopo il Big Bang, qualora non lo fosse sarebbe comunque una delle stelle primordiali, mai osservata in precedenza.
È stata scoperta nella nostra galassia un gruppo di astronomi giapponesi utilizzando il telescopio Subaru alle Hawaii.
                    

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Gio Mar 05, 2015 10:34 pm

Phoenix: un enorme ammasso galattico


Grazie al satellite per i raggi X Chandra, insieme con altri Osservatori di livello mondiale, è stato scoperto uno dei più straordinari ammassi di galassie.
Un ammasso dove le stelle si formano velocissime, fonte anche di eccezionali sorgenti di raggi X, chiamato Phoenix, si trova a 5,7 miliardi di distanza dalla Terra, nome più che mai appropriato, perché come il mitico uccello risorto dalle sue ceneri, anche la galassia al centro dell’ammasso sembra essere ritornata a nuova vita dopo un lungo periodo di quiete, generando un grande numero di nuove brillantissime stelle.
Phoenix sembra privo di materia oscura, in compenso, però, è ricchissimo di gas molto caldo che negli ultimi milioni di anni ha originato una sorprendente attività di formazione stellare. 
 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Feb 27, 2015 1:12 pm

I mostri del cielo: SDSS J0100m+ 2802
 

Scambiato per una comune stella, si è mostrato invece con tutte le caratteristiche di un buco nero attivo dalla massa sterminata: dodici miliardi di volte quella del Sole. Ancora più sconvolgenti sono le radiazioni che il quasar emette, pari a quante ne emetterebbero 420 miliardi di Soli. Un vero mostro osservato nell’universo primordiale, cioè quando aveva meno di un miliardo di anni.
La scoperta ottenuta da un professore di astrofisica dell’università di Pechino, con la collaborazione di vari strumenti da osservatori e telescopi astronomici.




  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Mar Feb 24, 2015 6:12 pm

Una stella speciale: Ras Algethi

Nella costellazione dell’Ercole splende una delle stelle tra le più interessanti variabili irregolari, nonché bella binaria. È l’Alfa Herculis, si chiama Ras Algethi, nome che in arabo significa “il capo dell’inginocchiato”, perché in questa posizione era immaginato Ercole. 
La sua distanza è stimata a 430 a.l., il suo diametro  400 volte maggiore di quello del Sole, cioè 560 milioni di km. Ras Algethi, dunque, posta al centro del nostro sistema planetario ingloberebbe Mercurio, Venere, la Terra, l’orbita di Marte e di quella di molti asteroidi, fino a sfiorare l’orbita di Giove con i suoi strati più esterni.
Essendo la sua massa di poche volte maggiore di quella solare la sua densità dev’essere estremamente bassa, praticamente un vuoto pneumatico. Nel centro invece, la condensazione dev’essere maggiore, altrimenti non avverrebbero reazioni termonucleari. Quanto agli strati superficiali, sono tanto rarefatti che un osservatore nelle vicinanze li troverebbe trasparenti e potrebbe guardarci dentro per decine di milioni di km.
Ras Algethi è una gigante rossa, splendido è il contrasto con la sua compagna, una stella verde smeraldo di magnitudine 5,39, scoperta da William Herschel nel 1779, ed è a sua volta una doppia spettroscopica. Questi due astri minori sono investiti da una corrente di gas in espansione a 10.000 km il secondo, emesso da Ras Algethi. Eventuali abitanti di questo sistema avrebbero le proprie giornate illuminate da tre stelle: una rossa, una verde, una bianco-gialla.
Quali meravigliose sfumature riceverebbe il paesaggio all’alba e al tramonto!

                  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Feb 20, 2015 9:43 pm

Buchi neri - Mostri del cielo


Un nuovo tipo di galassia attiva sembra sia stato individuato come appartenente alla famiglia delle Galassie di Seyfert. Il suo nucleo, particolarmente energico anche nei raggi gamma, nasconde un buco nero di grande massa e voracità. 
Il nucleo delle Galassie di Seyfert, dal nome dell’astronomo che le osservò per la prima volta nel 1943, sono caratterizzate da un centro compatto che verosimilmente contiene un massiccio buco nero e un nucleo attivo, (AGN) che “spara” getti a elevatissime velocità, concentrando in uno spazio limitato la luminosità di un’intera galassia.
Dell’oggetto ora studiato con attenzione, PMNJ0948 + 0022, fu il satellite Fermi che nel 2008  ne aveva rilevata un’emissione in potenti raggi gamma.

                  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Feb 20, 2015 9:20 pm

NGC 602

Nel cuore della Piccola Nube di Magellano, a circa 200 mila a.l. distante dalla Terra, si stanno formando brillanti stelle blu. La radiazione solare proveniente dalle stelle illumina i gas e le polveri circostanti, formando una grande cavità con strutture simili a onde che puntano verso il centro.
Le stelle giovani appaiono particolarmente brillanti ai raggi X, per la loro attività magnetica molto alta.

                  
Forse sarà la mia immaginazione ma mi sembra di scorgere sulla destra dell'immagine il profilo del viso di un bimbo! 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Ven Feb 20, 2015 9:12 pm

M 83 La Girandola del sud

Galassia situata al confine fra le costellazioni dell’Idra e del Centauro,  considerata intermedia  tra le galassie a spirale e le galassie a spirale barrata. Si trova a 12 milioni di anni luce di distanza, vicino alla punta sud-orientale della lunga costellazione dell’Idra. Un mosaico cosmico che mostra le tracce di polvere scura e di giovani ammassi di stelle blu lungo i bracci a spirale, da cui il nome di Girandola del sud.
Dominato dalla luce delle stelle più vecchie, il nucleo è luminoso nella lunghezza d’onda dei raggi X che rivelano alta concentrazione di stelle di neutroni e buchi neri lasciati da una raffica intensa di formazione stellare.  
Con la sua magnitudine assoluta di -19,5 è una delle galassie più brillanti e si sta allontanando alla velocità di 337 km/s.
   

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Feb 09, 2015 6:34 pm

GX 339-4 (costellazione ARA)



I buchi neri vengono scoperti in due classi di oggetti astronomici: nei sistemi stellari, dove uno è un buco nero di circa 10 masse solari, e al centro delle galassie, dove il buco nero può pesare come milioni di soli.
Sebbene in nessuno dei due casi il buco nero possa essere osservato direttamente, in entrambe le situazioni ci sono periodi in cui il materiale precipita sul buco nero, innescando fasi di attività durante le quali la regione prossima al buco nero emette radiazioni che si possono osservare con i telescopi.
GX 339-4 è un sistema stellare binario distante 26.000 a.l, composto di un buco nero e da una stella compagna ed è stato osservato da Wise diverse volte. Le osservazioni mostrano che i periodi di attività molto spesso portano alla produzione di due getti che emergono dalla regione compatta in opposte direzioni. Al flusso di materia che confluisce verso il disco, si accompagna un flusso di materia in uscita attraverso i getti, particelle cariche che spiraleggiano ad altissima velocità in un campo magnetico, meccanismo questo, che porta i getti di GX 339-4 a brillare nelle onde radio.
Pertanto, la nascita dei getti emessi dal sistema GX339-4, probabilmente anche quella di altri sistemi dello stesso tipo, è un processo piuttosto caotico: più che graduale incanalamento lungo i getti, ricorda l’energica uscita dell’aria dal beccuccio di un palloncino.
                           
                       

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Feb 09, 2015 6:08 pm

NGC – L’elmo di Thor (Thor’s Helmet Nebula)

La sua forma di anello nebuloso è il risultato dell’interazione tra il vento stellare di una centrale stella Wolf Rayet e la materia interstellare.
Il vento, comprimendo la materia, produce una bolla di gas intorno alla stella. 

          

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Feb 09, 2015 5:57 pm

La nebulosa del Granchio

La storia della Nebulosa del Granchio inizia nel 1731, quando un medico inglese dilettante di astronomia la notò e la registrò nel suo atlante “Astronomia Britannica”. 
Fu riscoperta 27 anni dopo da Charles Messier, mentre scandagliava il cielo alla ricerca di una cometa. Nel catalogo di nebulose compilato dall’astronomo francese, divenne il primo oggetto inscritto e da allora è noto come M1.
La nebulosa si presenta come un tenue chiarore di forma ovale, a nord-est di Zeta Tauri, ed è in realtà, il più notevole resto di supernova e certamente il più studiato.
Nel suo centro nasconde un segreto, una pulsar, cioè una stella che emette un sottile pennello di luce di raggi x e di onde radio. Si accende e si spegne 33 volte al secondo con un brevissimo giro di rotazione.
Fu ribattezzata – Nebulosa del Granchio – nel 1844 da Lord Rosse, notando che da essa uscivano dei filamenti luminosi simili a tentacoli.
Poiché la sua distanza si trova a circa seimila anni luce, si calcola che i filamenti si espandano alla velocità di circa mille km il secondo.
Nel 1942, Valter Bade calcolò che 760 anni prima una terrificante deflagrazione doveva aver squassato una stellina di magnitudine 16 al centro della nebulosa attualmente visibile.
Il calcolo era in accordo con l’intuizione di Edwin Hubble già avuta nel 1928: la Nebulosa poteva essere il prodotto di una supernova registrata nel 1054 da astronomi cinesi e giapponesi.
Molte sono le testimonianze scritte di quell’apparizione, nei trattati astronomici e negli annali della storia dell’estremo oriente. Una delle più esplicite si trova in  elementi essenziali della storia Sung che dice: “ 27 agosto 1054. Io Yang Wei-te osservo umilmente una stella ospite apparsa in queste notti. Al di sopra di essa c’è un debole scintillio di colore giallo.”
Da altre cronache sappiamo che la stella ospite brillava più del pianeta Giove e che scomparve nell’aprile 1056.  
Un’ulteriore testimonianza dell’evento è stata trovata anche in una pittografia degli indios del Navajo canyon, mentre, in Europa, non se ne trovò alcuna traccia nelle cronache, comprensibilmente con la credenza, di allora, che il cielo fosse immutabile.
La supernova che ha originato la Nebulosa del Granchio deve aver brillato come 400 milioni di Soli per alcune settimane. Succede quando luna stella molto massiccia, esaurisce il suo combustibile nucleare e la pressione della radiazione prodotta non è più in grado di sostenere il gas che forma la stella, causandole un improvviso collasso per l’azione della forza di gravità. Contemporaneamente si riaccende un’ultima fiammata termonucleare e gli strati esterni della stella vengono espulsi violentemente nello spazio. La stella di neutroni che ne nasce è spaventosamente densa: un suo millimetro cubo sulla Terra peserebbe 100 mila tonnellate.
La teoria delle pulsar nel 1969 era confermata come una nuova classe di oggetti e iscritta a pieno diritto all’anagrafe del cielo.

                        

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Gen 26, 2015 6:43 pm




Sistema binario Algol (Beta Persei).

Algol B è un sistema stellare nella costellazione di Perseo, distante 93 anni luce dal sistema solare.  È stata la prima a essere riconosciuta come binaria a eclisse.
La sua variabilità fu notata per la prima volta nel 1670, ma la periodicità delle variazioni di luminosità fu studiata e riconosciuta solo oltre un secolo dopo, nel 1783.
Ogni 2,87 giorni la stella fredda arancione eclissa la stella bianca più calda e la magnitudine del sistema, visto dalla Terra, cala da 2,2 a 3,5.
La stella minore assorbendo materia dalla compagna più grande, genera variazioni nelle lunghezze d'onda radio.
Grazie allo studio di alcuni sistemi binari a raggi x, fu possibile misurare alcuni  dei parametri fisici fondamentali delle  stelle a neutroni, quali la massa e il campo magnetico e individuare  la presenza dei primi buchi neri.

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Dom Gen 25, 2015 2:30 pm

NGC 7380 – Wizard Nebula (Il Mago)
Wizard Nebula è una regione di formazione stellare, nota anche come “Mago Nebula”, nella costellazione di Cefeo, a circa 7.000 a.l. distante dalla Terra.
 L’ammasso è incorporato in una nebulosa estesa per circa 110 a.l. con stelle emerse in questa regione negli ultimi 5 milioni di anni. 
Le radiazioni emesse dal giovane grappolo di stelle illuminano la nebulosa ricca di gas e polveri, disegnando una fornace cosmica sotto le cortine di polveri scure. 
NGC 7380 è stata scoperta da Caroline Herschel nel 1787. Suo fratello, William Herschel, ha scoperto la luce a infrarossi nel 1800. 

 
   

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Dom Gen 25, 2015 2:08 pm

INCONTRI E SCONTRI SPAZIALI

Una suggestiva immagine di due galassie interagenti, ripresa dal telescopio spaziale  Hubble il 17 dicembre 2010, un sistema catalogato come Arp 273, situato nella costellazione di Andromeda, a una distanza di circa 340 milioni di a.l.
La galassia più piccola, UGC 1813, si presenta di taglio mentre la compagna, UGC1810, sfoggia una struttura a spirale. Entrambe mostrano segni di deformazione dovuti alla reciproca influenza gravitazionale, nonostante si tratti di due sistemi stellari che distano fra loro alcune decine di migliaia di anni luce.
Osservando come il braccio più esterno di UGC 1810 appaia allargato, quasi simile a un anello, è possibile dedurre che in passato la galassia più piccola abbia attraversato la più grande provocando questo tipo di deformazione.
 

L’immagine è il risultato di una composizione ottenuta dalla sovrapposizione di tre immagini, realizzate ciascuna con un filtro diverso (ultravioletto, blu e rosso).

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Mer Gen 21, 2015 12:53 am

SN 1987 (G.N. di Magellano)
 
Fenomenale zoom ripreso dall’Hubble telescopio.
Nell’esplosione il centro della stella collassa mentre si forma un’onda energetica che fa esplodere la stella, generando un disco formato da gas e frammenti dell’astro originario.  
 
  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Lun Gen 12, 2015 1:40 am

La Nebulosa Razza
 
La nebulosa planetaria Razza (Stingray) o Hen- 1357, nella costellazione dell’Altare, distanza 18.000 a.l., è la più “giovane” nebulosa planetaria scoperta finora.
Larga quanto 130 sistemi solari, contiene al centro un sistema binario: una stella è al cuore della nebulosa, l’altra in alto a sinistra, sopra l’anello di gas verde che circonda la prima, formato dalle reciproche interazioni gravitazionali.
L’immagine mostra anche bolle di gas verde sopra e sotto l’anello: il vento di materia accelerata dalla radiazione della stella più calda ha sviluppato una pressione tanto forte da causare l’esplosione delle bolle, permettendo al gas di fuoruscire.
Le linee rosse curve sono di gas brillante riscaldato dall’urto del vento stellare sulle pareti delle bolle. 
         

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Mar Dic 30, 2014 3:06 am

Spettacolare galassia a spirale è questa M77, nella costellazione della Balena, distante 47 milioni di anni luce, con luminosità reale pari a 100 miliardi di soli.
Somiglia molto, per struttura e grandezza, alla nostra galassia, ma con alcune grandi differenze, soprattutto una: il suo nucleo è incredibilmente attivo, con un gigantesco buco nero supermassiccio che divora enormi quantità di materia, riscaldando il gas e plasma fino a milioni di gradi celsius, tanto da illuminarsi in raggi-X come più di tutto l’insieme della galassia.
Le immagini a raggi-X, ottenute dallo spettrometro ad alta energia del Chandra Space Observatory, hanno permesso di rilevare (in rosso), i grandi venti di radiazione che provengono dal nucleo, a milioni di km l’ora. Questo vento è generato dal gas accelerato e riscaldato mentre cade verso il buco nero. Una porzione del gas è attirata all’interno, mentre una parte è spinta via a velocità altissime. I raggi-X prodotti riscaldano tutto l'ambiente intorno. Le onde radio invece aggiungono dettagli riguardo all'eco che l'attività del buco nero ha in tutta la galassia, (visti in blu), mentre in verde ci sono i dati ottici dell’Hubble.
Nei lunghi bracci si notano miriadi di macchie rosso vivo spiraleggianti: sono zone dove la nascita di nuove stelle irradia il gas circostante.
Date tante caratteristiche, M77 è stata catalogata come galassia di Seyfert di tipo 2, dal nome dell’astronomo che negli anni ’50 scoprì e studiò questa classe di oggetti dal nucleo tumultuoso.
   

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Gio Dic 25, 2014 11:16 pm

IC 443 (Jellyfish)


La nebulosa IC 443, conosciuta anche come Jellyfish nebula, si colloca nella costellazione dei Gemelli.
Anche le stelle hanno un loro ciclo vitale: nascono, maturano e alla fine muoiono. L’immagine mostra quanto rimane di una devastante esplosione di supernova avvenuta circa 30.000 anni fa. L’antico nucleo della stella collassata, ora trasformata in stella di neutroni è ancora chiuso all’interno dell’involucro di questo mostro di “gelatina", fluttuante a circa 5.000 anni luce dalla Terra.
Le differenze di colori sono il risultato dei differenti tipi di energie liberate nell’onda d’urto: la parte più a nord viaggiando alla velocità di 100 km/s, mentre la parte del guscio che vediamo a sud, probabilmente era meno veloce, circa 30 km/s. Vediamo in blu le emissioni di ossigeno, in verde l’idrogeno, e in rosso gli atomi di zolfo. 
    

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Annali il Gio Dic 25, 2014 10:58 pm

"B Cassiopeiae"

Nella ripresa i resti attuali della supernova SN1572 ( B Cassiopeiae) esplosa nel 1572, osservata da Tycho Brahe, conosciuta per questo anche come “supernova di Tycho”. 

 

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2910
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stelle Galassie Nebulose Buchi neri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 10:46 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum