Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Settembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Pianeta Terra

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Come scomparvero i dinosauri?

Messaggio  Annali il Sab Ago 01, 2015 4:09 pm

Nell’era mesozoica, estesa per circa 180 milioni di anni, i veri protagonisti furono i rettili, che conquistarono la terraferma, le acque e l’aria e dominarono la Terra per più di cento milioni di anni. 
Erano ricoperti di squame come i serpenti, costruivano nidi come i coccodrilli, deponevano le uova e si occupavano dei loro piccoli come gli uccelli e molti erano, probabilmente, a sangue caldo come i mammiferi. 
I primi fossili di questi enormi rettili furono ritrovati negli strati rocciosi dell’Inghilterra meridionale. Venne loro dato il nome di “dinosauri”, cioè “lucertole terribili”, tuttavia, non tutti furono di dimensioni gigantesche. 
Per esempio, il Procompsognatus, vissuto circa 225 milioni di anni fa era simile ad un uccello, si muoveva sulle zampe posteriori e la sua altezza era di soli 50 centimetri. 
I dinosauri furono comunque i più grandi animali terrestri che il nostro pianeta abbia mai ospitato. 
L’apatosauro, conosciuto con il nome di brontosauro, era un erbivoro che raggiungeva la lunghezza di 25 metri e il peso di una trentina di tonnellate. Si cibava di un’enorme quantità di vegetali. 
Anche i carnivori, come il tirannosauro, acquisirono enormi dimensioni per poter esercitare la loro attività a spese di prede così gigantesche. 
Alla fine dell’era mesozoica, 65 milioni di anni fa, i dinosauri, insieme a molte altre specie viventi, si estinsero completamente, travolti da una delle più grandi catastrofi ecologiche mai avvenute sul nostro pianeta. 
Secondo gli scienziati l’avvenimento fu provocato dall’impatto con la terra di un asteroide, la cui caduta diede origine a un grande cratere, individuato nello Yucatan ( Messico) che misura 180 km di larghezza e 300 di lunghezza. 
La sua caduta provocò un’enorme massa di polveri che, portate dal vento alle alte quote provocò un improvviso raffreddamento del clima. 
L’estinzione di questi grandi rettili, avvenuta circa 65 milioni di anni fa, segnò la fine del Mesozoico.




avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Sab Lug 04, 2015 6:18 pm

La Terra all'afelio

Il giorno 5, alle ore 13:50, la Terra si troverà all’afelio, ovvero nel punto più lontano dal Sole durante l’arco dell’anno, pari a circa 152 milioni di Km. Infatti, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la Terra si trova più lontana dal Sole proprio durante i mesi caldi. Non è infatti la vicinanza al Sole che genera il clima estivo caldo e temperato, bensì l’angolo di incidenza dei raggi solari.

 
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Dom Mag 31, 2015 10:30 pm

Guardiamoci le meraviglie della Terra, stranezze e particolarità.


          
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Dom Mag 31, 2015 10:23 pm

Che assurdità! Un "ente progettista" che ha formato la Terra? Escludendo la "mano divina" quale m-ente potrebbe aver "progettato" il nostro mondo? Chi ci rimane? Gli alieni? Ma tu, mi risulta non ci credi...
   
            
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Charade il Ven Mag 22, 2015 6:45 pm

Più che "fortuna" o improbabile combinazione , è molto più plausibile pensare a qualche ente progettista ( non necessariamente a caratteristiche divine,,, anzi escluso ) che abbia pensato e terraformato questo angolo di alterna esistenza ,,, Lo so che così sposto il problema sul chi ha generato chi o cosa , ma per adesso la strada che rimane è solo quella di scoprir leggi e regole di natura per far si che un giorno vicino o lontano anche noi "terrestri" potremmo progettar i nostri mondi nuovi -
avatar
Charade
Admin/Mod

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 07.07.14

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Ven Mag 22, 2015 4:54 pm

TERRA: IL PIANETA CHE “VIVE”
 
La Terra occupa una posizione veramente unica e fortunata. Infatti orbita all’interno del sistema solare,  149 milioni di km dal Sole, cioè in una zona ristretta dove la vita è possibile perché la temperatura non è né troppo bassa né troppo alta.
L’orbita della Terra è quasi circolare, questo fa sì che  ci si trovi più o meno alla stessa distanza  dal Sole durante tutto l’anno.
Il Sole è peraltro una perfetta centrale elettrica, stabile a delle giuste dimensioni.
Grande  importanza ricopre il in nostro satellite: la Luna.
La Luna  è la causa principale delle maree, molto importanti per l’ecologia del nostro pianeta.
Avendo un diametro di poco più di un quarto di quello della Terra contribuisce a stabilizzare l’asse di rotazione terrestre.
Il fatto che l’asse e la velocità di rotazione della Terra sia inclinato di circa 23,4 gradi, determina il ciclo delle stagioni, rendendo possibile una varietà di zone climatiche.
Se la velocità di rotazione fosse molto inferiore i giorni sarebbero più lunghi,  la parte rivolta al Sole si surriscalderebbe mentre l’altra parte congelerebbe. Se invece ruotasse più velocemente i giorni sarebbero molto brevi e in questo caso la rapida rotazione  provocherebbe venti violentissimi insieme ad altri devastanti effetti.
Al centro della Terra c’è un nucleo di ferro e nichel allo stadio fluido, che genera un  campo magnetico molto potente. Crea uno scudo nello spazio che ci protegge sia dalle radiazioni cosmiche, impedendo che ci colpiscano, sia dalle conseguenze di alcuni fenomeni legati all’attività solare. Fra questi, il flusso costante di particelle ad alta energia, i brillantamenti che  in pochi minuti sprigionano l’energia di miliardi di bombe all’idrogeno, e infine le esplosioni che avvengano nella corona, la regione più esterna del Sole, che proiettano nello spazio miliardi di tonnellate di materia.
La stratosfera è lo strato esterno dell’atmosfera che contiene ozono, una forma di ossigeno che assorbe fino al 99 per cento delle radiazioni ultraviolette.
L’atmosfera ci protegge dalla pioggia quotidiana di meteoriti  la cui stragrande maggioranza incenerisce dando luogo a scie luminose. Favorisce inoltre,  la propagazione del calore in tutto il globo, rallentandone la dispersione durante la notte. 
 
Senza tutte queste “fortunate” combinazioni, la vita sulla Terra non sarebbe   stata veramente possibile.
Quanti altri mondi, nello sconfinato universo, possiederanno le stesse “fortunate” caratteristiche? 

  
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Mer Apr 29, 2015 4:48 pm

LA RICERCA DELLE ORIGINI

Su come si sia evoluta la vita sul nostro pianeta, esistono molte teorie forniteci da biologi evolutisti e da genetisti molecolari, senza tuttavia che queste rispondano in modo esauriente alla domanda che ancora ci si pone sul come gli organismi pluricellulari siano comparsi.
Nei primi 500 milioni di anni dell’esistenza della Terra è stata bombardata senza sosta oltre che da piogge torrenziali, anche da comete la cui coda era composta di microscopiche particelle ricche di sostanze organiche, milioni e milioni di sostanze chimiche che si sono disciolte nel mare, il cosiddetto brodo primordiale contenente azoto aminoacidi ossigeno formaldeide acidi citrico.
La domanda più intrigante nella sostanza è: Che cosa è arrivata prima, il metabolismo o la cellula? Possono esistere il metabolismo senza la cellula e la cellula senza metabolismo? Un dilemma del tipo: prima l’uovo o la gallina…. La riproduzione resta una prerogativa delle cellule uovo, le uniche ad avere un potenziale genetico completo.
Dove trovare il punto esatto oltre il quale la materia inorganica è divenuta organica e si è animata?
Per molte religioni la risposta non può essere che unica: un Essere, o più di uno, è stato l’artefice del miracoloso evento, dotando la nuova creatura anche di un’anima.
Quanto semplice e grandioso sarebbe fermarsi all’assunto e accettarlo quale atto di fede nella divina volontà creativa.
Un grosso problema sorge considerando che, se l’evoluzione non si è svolta in maniera scorrevole, come si evince dai reperti fossili, allora gli uomini non sono il prodotto finale della creazione, ma uno stadio intermedio, una variante fra le tante che sul piano genetico sono soltanto estremità temporanee di una catena che si estende per quattro miliardi di anni nel passato.
Più arretriamo nel tempo, più notiamo che i nostri progenitori appaiano sempre più scimmieschi.
Gli antropologi hanno cercato e continuano a cercare, il famoso “missing link”, l’anello mancante, il punto in cui l’uomo divenne inconfutabilmente “uomo”.
La sola cosa certa che sappiamo è che non esiste un unico progenitore comune, che il passaggio dagli ominidi, il suo sviluppo, avvenne in momenti e in paesi diversi, considerando l’Africa, il luogo di nascita al momento del loro progresso.
Il clima africano, sei o sette milioni di anni fa subì un grande sconvolgimento che portò alla scomparsa delle foreste pluviali tropicali, trasformando in steppe immense pianure. La mancanza di alberi costrinse i suoi abitanti a ricercare nuove capacità per sopravvivere, imparando a camminare in posizione eretta, divenendo per necessità, più intelligenti.
Nel corso dei milioni di anni successivi sono emerse varianti nuove di ominidi, sviluppando l’ingegno e dando inizio a forme di cultura, adattandosi, alcune specie, alle mutevoli condizioni ambientali, mentre altre sono sparite.    
Siamo ancora fermi davanti all’interrogativo rimasto insoluto, poiché ci troviamo tuttora di fronte a un universo che non ha evidenziato bruschi cambiamenti di condizioni e neppure una catena di causa- effetto, bensì un intricato tessuto di casualità.
Dunque l’evoluzione è stata una serie discontinua di eventi, con molti sbalzi e interruzioni improvvise, seguiti da altrettante mutazioni e cambiamenti.
È stata, la storia umana, una serie di oscillazioni, finché un numero sufficiente di esseri con mutazioni adattive riuscì a sopravvivere e a moltiplicarsi.
Quando invece, le mutazioni si verificarono in un numero esiguo di individui, la loro linea si estinse e l’umanità dovette attendere la mutazione seguente.
Tre miliardi e mezzo di anni, tanto ha combattuto la vita per arrivare fin qui, con un qualcosa in più rispetto alle specie che l’hanno preceduta.
Quale cosa? L’intelletto!

   
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Mer Mar 18, 2015 1:34 pm

Tra poco sapremo tutto dell'interno della nostra Terra!


Ecco al momento la sua immagine in 3D.

  
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Pianeta Terra

Messaggio  Annali il Lun Ott 06, 2014 12:27 am

Le rocce

Le rocce sono sempre state un elemento fondamentale in tutti i continenti e in tutte le epoche.
I testi di storia dell’arte, però, per tradizione ci spiegano degli stili, delle epoche, delle tecniche  scultoree  e architettoniche, ma raramente indicano quali materiali litici con cui sono stati eseguiti, cioè le rocce utilizzate.
L’uso della pietra trovò grande sviluppo presso gli egizi, che eressero le grandiose piramidi, costituite da blocchi di granito rivestiti di calcare, mentre per la sfinge si è utilizzato un blocco di arenaria.
Le opere dei Greci, invece, si devono all’abbondanza e alla varietà dei loro marmi, mentre i Romani costruirono il Colosseo in travertino e lastricavano le strade con la locale pietra vulcanica. Soprattutto in epoca imperiale amavano importare i materiali necessari da altre zone dell’Italia o del mondo conosciuto: da Brescia il calcare Botticino, dall’Egitto il porfido rosso antico e dal Peloponneso il porfido verde antico.
L’impiego di determinate rocce negli esterni delle costruzioni fino a pochi secoli fa dava tinte caratteristiche alle città, così, se Roma era dominata dal travertino, Catania dal nero del basalto, Firenze dal grigio delle arenarie, l’intera puglia dal bianco accecante dei calcari.
Il Duomo di Milano è stato edificato usando il marmo rosa di Candoglia, una roccia metamorfica. Il suo metamorfismo è dovuto a fenomeni geologici che ha interessato vaste zone della superficie terrestre. La sua composizione è calcarea, i suoi minerali essenziali sono formati esclusivamente di calcite, anche se è possibile la presenza di pirite, dolomite, quarzi, muscovite. Le inclusioni di pirite creano grossi problemi nell’uso edilizio del marmo, poiché questo solfuro esposto agli agenti atmosferici si trasforma in idrossido di ferro, la limonite, che macchia di color ruggine i marmi.
Per questo motivo i blocchi che vengono utilizzati per il restauro del duomo di Milano sono controllati accuratamente e scartati qualora contengano pirite.
Un altro celebre Duomo è quello di Orvieto, con i suoi basamenti istoriati in marmo, le sculture i mosaici e il grande rosone lavorato a trina.
Spesso si sono ornati palazzi e chiese con marmi e calcari policromi, intarsiando la pietra di base con altre di diverso colore. Come la Piazza dei Miracoli a Pisa, con la Torre e il battistero; a Firenze con le celebri chiese costruite con calcari carboniosi o rocce verdi provenienti dall’Appennino.
  


                    
avatar
Annali
Admin/Founder

Messaggi : 6782
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Pianeta Terra

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum