Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Partner
creare un forum


Grandi conquiste dello spazio

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Sab Mar 07, 2015 12:32 pm

Dawn raggiunge Cerere (6 marzo 2015)

Il successo finale della navicella spaziale della Nasa Dawn, giunta in queste ore dopo un viaggio di quasi 5 miliardi di km durato sette anni e mezzo, nell’orbita del pianeta nano Cerere, il più grande degli asteroidi in orbita fra Marte e Giove.
È seguita da telescopio spaziale Hubble, che da tempo punta il suo occhio su Cerere per preparare il lavoro che svolgerà Dawn.
Scoperto da Giuseppe Piazzi nel 1801, il pianetino ha un diametro di 950 chilometri e ruota su stesso in 9 ore, la sua esistenza era stata ipotizzata in base alla legge empirica di Titius-Bode, per colmare la lacuna tra le orbite di Marte e Giove.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Ven Mar 06, 2015 2:48 pm

Fu Ed White, il primo astronauta statunitense a compiere una passeggiata spaziale, nel 1965 durante la missione Gemini 4. 
   
   

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Dom Mar 01, 2015 12:42 pm

Dalla Terra alla Luna

All’asta fotografie riguardanti tutta l’epopea spaziale, scatti rari su pellicola della NASA, contenenti foto-immagini dei primi viaggi fuori dal nostro pianeta, un’emozione da rivivere per chi c’era già allora o da scoprire per chi non c’era.
Posso solo immaginare cosa provò, chi per la prima volta, nel 1946, vide la Terra dallo spazio: Una meraviglia indescrivibile! 



                  

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Sab Gen 17, 2015 12:06 pm

Omaggio a Hubble (Conquest of Paradise - musica di Vangelis)



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Mer Gen 14, 2015 9:49 pm

Alla scoperta del cielo     
 
Chi per la prima volta si accosta all’Astronomia, forse prova una specie di timore reverenziale, dovuto all’apparente inaccessibilità di questa scienza e alla grande vastità del cosmo, popolato di oggetti misteriosi come i buchi neri, affascinanti come galassie e nebulose.
L’Astronomia è la scienza dell’Universo, che coniuga la bellezza spettacolare con la tecnologia più avanzata, la chimica con la fisica, il fascino dell’infinito, lo scorrere del tempo e la ricerca delle origini con la spinta verso l’ignoto.
Scienza osservativa per eccellenza, oggi ci permette di spaziare visivamente per tutto il cosmo conosciuto e di scalarlo sulle spalle di giganti.  


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Mar Gen 13, 2015 9:17 pm

Buon compleanno Hubble!
 
Per la verità la festa sarebbe anticipata di qualche mese, ma oramai è tutto un fiorire di notizie inneggianti ai mirabili successi del grande Telescopio Spaziale Hubble. (HST).
Il 25 aprile 1990 una missione dello Shuttle Discovery lo collocava nell’orbita terrestre: undici tonnellate inserite a 600 km di altezza, l’occhio più acuto che l’uomo abbia potuto aprire verso l’orizzonte cosmico. Di là dei contributi scientifici, la lunga vita di Hubble ha avuto il ruolo importante di portare l’astronomia a un grande numero di persone che, diversamente, forse mai, avrebbero conosciuto le bellezze dell’universo che le ospita.    
Il quarto di secolo della “vita” del telescopio più famoso del mondo, la NASA lo festeggia offrendo l’immagine più famosa della galleria cosmica di Hubble: i famosissimi “Pillar of Creation”, che nel 1995 fece subito il giro del mondo.
Il nome “pilastri”in realtà descrive un gruppo di nuvole di gas e polveri interstellari che si allungano nella stessa direzione, nubi che si trovano a più di seimila a.l. da noi, dove la materia tanto calda e densa accende le reazioni nucleari favorendo la nascita delle stelle.
Si sa che le stelle nascono e muoiono esplodendo, tornano a essere gas e polvere, arricchendo di nuovo le nubi interstellari degli elementi chimici prodotti durante la loro vita, nell’esplosione finale.
Materia che si crea materia che si distrugge, incessante divenire, nuove  stelle, nuovi mondi, nuova vita.
 


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Mar Gen 13, 2015 9:07 pm

Lo Space Shuttle

La storia del più longevo programma spaziale di tutti i tempi si è conclusa l’8 luglio 2011.
Quel giorno, lo Space Suttle, dopo 135 voli,  ha chiusa la sua gloriosa storia.
L’ 8 Luglio 2011, si è  conclusa la storia del più longevo programma spaziale americano di tutti i tempi: 30 anni (1981-2011) di grandi conquiste dello spazio. Lo Space Shuttle ! Dopo 135 voli, quel giorno ha chiuso la sua gloriosa storia. 



The Who " Baba' O' Riley"

Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Gio Ott 30, 2014 1:21 am

Ascensore spaziale: Zacharov



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Lun Ott 13, 2014 5:51 pm



Durante la missione Apollo 16, gli astronauti dovevano inserire delle sonde nel terreno per raccogliere campioni da una certa profondità.
Mentre inserisce una delle sonde, l'astronauta Charlie Duke cade. Da notare la difficoltà per  rialzarsi, impacciato nei movimenti dalla complessità della tuta sovraccarica degli accessori.
 



Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Mer Lug 23, 2014 6:10 pm

LA PRIMA PASSEGGIATA SULLA LUNA
21 Luglio 1969


In quel giorno di luglio del ’69, Neil Armstrong è stato il primo essere umano a calcare il suolo lunare alle 02:56 ora di Greenwich. Insieme con lui erano Edwin “Buzz” Aldrin e Michael Collins.
Il razzo vettore, un Saturno a tre stadi, con undici motori di spinta, era il più potente della sua epoca, dovendo portare in orbita l’Apollo 11, il Lem e i tre astronauti dell’equipaggio. Il terzo stadio avrebbe poi portato il modulo di comando e il Lem, uniti per il boccaporto, sino alla Luna.  Armstrong era il comandante della missione, Aldrin il pilota del Lem e Collins il pilota del modulo di comando. Il Lem (Eagle) si appoggiò sul suolo lunare nel “Mare della Tranquillità”. Gli astronauti trascorsero ventuno ore sulla Luna, delle quali due e mezzo fuori dal Lem, per rilevamenti scientifici.
Il modulo Lem che condusse lassù i tre astronauti, recava legato a una sua “zampa”, un significativo messaggio racchiuso in una targa che si trova ancora là, a dimostrazione che piede “terreno” vi lasciò visibile impronte.
Sul “cartiglio” sono raffigurati due planisferi, l’intera superficie della Terra e una frase che oggi è un pezzo di storia: “Qui gli uomini del pianeta Terra per la prima volta posero il loro piede nel luglio dell’Anno del Signore 1969. Siamo venuti in pace per tutta l’umanità.

Sotto le firme dei tre astronauti, Armstrong, Collins, Aldrin e quella dell’allora presidente americano Nixon.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Sab Lug 05, 2014 7:30 pm

Dal 1969, dopo l’allunaggio di Armostrong, è stata una corsa verso lo spazio da parte di tutti, la Cina, sempre comunista ma con larghi mezzi a disposizione, manda in orbita la sua prima sonda lunare, la Russia, stato che ambisce alla democratizzazione ma pur sempre stato socialista, che inaugura la sua stagione di Sojuz,  e l’ESA, l’ente spaziale europeo che pensa a inaugurare viaggi su Marte. Attualmente però, nessuno possiede brevetti per l’ascensore spaziale  né know-how per costruire reattori a fusione.
Proprio nessuno ci si potrebbe domandare?Per chi lo possedesse sarebbe un’occasione unica per gestire il proprio approvvigionamento energetico in modo centralizzato, e quindi da lì, il passo breve per gestire tutta l’economia privata.  Cina, Russia e Giappone, forze congiunte per raggiungere l’obbiettivo di conquistare una fetta di Luna? Lo hanno già fatto? Il Mare Imbrium  e l’Oceanus Procellarum già colonizzati? In men che non si dica finirebbero per azzuffarsi tutti quanti, lassù come sulla Terra….




Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Annali il Sab Lug 05, 2014 7:25 pm

Il sole perde massa, ogni minuto il suo mantello perde milioni di tonnellate di sostanza: protoni, elettroni, atomi di elio e altri elementi in tracce, gli ingredienti che, a detta degli scienziati diede forma ai corpi del sistema solare. Il vento solare si propaga nello spazio e ai miscugli di elementi chimici si deve aggiungere la radiazione cosmica di fondo, debole ma sempre presente. La Luna, è stata esposta senza protezione a tali influssi da quando era stata generata dall’unione tra la Terra e un piccolo pianeta chiamato Tehia. Nessun campo magnetico a deviare il flusso di particelle ad alta energia, per cui, anche se entrano nella crosta solo per pochi micron, la polvere lunare ne rimane impregnata, totalmente plasmata e riplasmata da quattro miliardi e mezzo di anni di bombardamento meteorico, che ne ha rivoltato il suolo a più riprese portando in superficie gli stati di roccia più profondi.
Da quand’è nata, la Luna ha ingoiato una tale quantità di plasma solare da indurre chi, sempre affamato di materie prime, a progettare di invaderla armati di trivelle per strapparle la sua eredità: l’elio- 3. Quale occasione per liberarsi dalla morsa del Medio Oriente, ma non solo, anche dalla morsa dei gruppi petroliferi? Non è che il petrolio non serva più, serve nella produzione di plastica, nell’industria tessile, dei concimi
e dei cosmetici, ma perché  spendere qualsiasi cifra per il petrolio  se all’orizzonte appare un’energia alternativa?  Il passaggio a un’economia energetica basata sull’elio -3, sembra abbastanza vicina.
Konstantin  Ciolkovskij, professore russo, fu il primo a ipotizzare fosse possibile volare nello spazio per mezzo di razzi. Esplorare lo spazio, arguì, sarebbe stata grande aspirazione degli anni a venire e fonte di ricerca  ingegneristica spaziale. Nel 1903 pubblicò libri che avrebbero ispirato a generazioni future il sogno di trovare una via che portasse alle stelle. Le sue teorie del volo spaziale si fecero davvero strada, e quando dalla sua idea nacque quella della costruzione di un ascensore spaziale, servì da stimolo a molti scienziati missilistici. Il suo ascensore spaziale era configurato come una torre simile alla Tour Eiffel, ma molto più alta. Un colossale pozzo per un ascensore alla cui estremità inferiore era agganciato un cavo che giungeva fino a terra. Con un dispositivo simile, teorizzava, sarebbe stato possibile portare oggetti in un’orbita stabile intorno alla Terra, evitando i razzi, rumorosi, costosi, puzzolenti e poco accoglienti. Durante la salita, questi oggetti avrebbero subito un’accelerazione tangenziale a mano a mano che diminuiva la forza gravitazionale terrestre, finché la loro energia e la loro velocità non sarebbero state sufficienti per raggiungere la meta, oltre i 35 mila chilometri di altezza. Si sarebbe facilmente potuto raggiungere la Luna.


Annali
Admin/Founder

Messaggi : 2955
Data d'iscrizione : 08.06.13
Località : la mia

http://annali.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Grandi conquiste dello spazio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 8:51 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum